sistema immunitario soda
Foto di Steve Buissinne da Pixabay

Poiché la soda è così ricca di zuccheri sia saccarosio che fruttosio, il consumo frequente di queste bevande altamente concentrate può potenzialmente portare ad altre condizioni di salute associate ad alcuni effetti collaterali per la nostra salute. Uno dei più importanti è che la soda può devastare il nostro sistema immunitario. Ciò significa che lo zucchero contenuto nella soda può indebolire la funzione immunitaria e non ci protegge dalle malattie.

Principalmente il fruttosio può infiammare le cellule del nostro corpo. Questo tipo di infiammazione può danneggiare cellule e tessuti, il che a sua volta può portare i sistemi del nostro corpo, come i globuli bianchi nel sistema immunitario, a non funzionare come dovrebbero. Analizziamo cinque modi in cui il consumo di soda quotidianamente può rappresentare una minaccia per la nostra immunità.

 

Nutre i batteri cattivi

Una lattina di Coca-Cola contiene 39 grammi di zuccheri aggiunti, che possono causare una serie di problemi di salute se consumati in eccesso e per lungo tempo. In effetti, lo zucchero è un terreno fertile per la diffusione di batteri e virus in tutto il corpo. In generale, lo zucchero sopprime anche il sistema immunitario, poiché frena le cellule chiave che aiutano a tenere fuori i batteri. Si consiglia di consumare una bevanda almeno una volta alla settimana.

 

Aumenta il rischio di infezione

Soprattutto per chi soffre di diabete di tipo 2 lo zucchero nella soda influisce sui globuli bianchi del sistema immunitario e queste cellule importantissime sono responsabili della lotta alle infezioni. Questo è il motivo per cui i globuli bianchi sono comunemente indicati come “cellule killer”. Coloro che hanno il diabete di tipo 2 sono già suscettibili ad altre gravi complicazioni di salute, quindi è fondamentale che mantengano basso il consumo di soda non dietetico.

 

Aumenta il rischio di diabete di tipo 2

Bere una o due lattine di bevande con soda possono aumentare il rischio di diabete di tipo 2. Bere regolarmente bevande zuccherate può ridurre la sensibilità all’insulina, che è un importante fattore di rischio per lo sviluppo del diabete di tipo 2. Oltre a eliminare la soda dalla dieta, altri modi per migliorare la sensibilità all’insulina sono rimuovendo i grassi saturi presenti negli alimenti trasformati e nella carne rossa, nonché implementando una routine di esercizi diversi.

 

Infiammazione

Bevande come Sprite e Pepsi sono ricche di zuccheri aggiunti, che possono alimentare l’infiammazione nel corpo che non solo può ostacolare il sistema immunitario, ma può anche aumentare il rischio di sviluppare malattie croniche lungo la strada. Uno studio clinico ha anche scoperto che le persone che bevevano regolarmente bibite gassate, rispetto a quelle che bevevano bibite dietetiche, latte o solo acqua, avevano livelli più elevati di acido urico, che è noto per promuovere l’infiammazione e persino la resistenza all’insulina.

 

Aumento del rischio di obesità

Portare troppo peso in eccesso può avere un impatto negativo sul tuo sistema immunitario e bere regolarmente bibite può causare un aumento di peso nel tempo. La soda è una bevanda che offre quelle che vengono chiamate “calorie vuote“, il che significa che nessuna di esse offre un valore nutritivo. In effetti, le calorie nella soda fanno l’esatto opposto di fornire benefici per la salute.

Diversi studi hanno dimostrato che l’obesità può compromettere l’immunità in vari modi, dalla ridotta produzione di citochine all’alterata funzione dei linfociti. Le citochine antinfiammatorie sono necessarie per una corretta funzione immunitaria. I linfociti, d’altra parte, globuli bianchi che fanno parte del sistema immunitario che aiutano a combattere i virus e le tossine invasori.

Foto di Steve Buissinne da Pixabay