aereo gran bretagna
Ph. Credit: Faradair

Un aereo ibrido più silenzioso di un Hoover e che richiama i tri-plani della prima guerra mondiale punta a essere in prima linea nel trasporto aereo eco-compatibile. Faradair, con sede a Duxford, sede dell’Imperial War Museum, mira a rendere il suo velivolo bioelettrico (Beha) pronto per i voli commerciali entro il 2026 con una flotta completa disponibile entro la fine del decennio.

Il futuristico aeroplano a 18 posti sfoggia una configurazione ad ala tripla – notoriamente associata all’asso volante tedesco della prima guerra mondiale il Barone Rosso – e incorpora una combinazione di motori elettrici e biocarburante. I motori elettrici orchestreranno il decollo e l’atterraggio, il che contribuirà a ridurre l’inquinamento acustico, poiché la società si avvicina di un passo al viaggio a emissioni zero.

Il Beha dovrebbe registrare circa 70 decibel (dB) al decollo e all’atterraggio, circa lo stesso livello di rumore di un aspirapolvere domestico, mentre i motori a reazione tradizionali possono raggiungere i 140 dB. I motori a biocarburante subentreranno durante il viaggio e alimenteranno un turbogeneratore. I motori aiuteranno anche a ricaricare i motori elettrici, con l’ausilio di pannelli solari.

 

Il funzionamento del nuovo tri-plano ibrido

Il decollo e l’atterraggio di Beha saranno controllati dai motori elettrici mentre il motore prende il sopravvento come fonte di alimentazione primaria per tutta la fase di crociera del volo. L’azienda ha stretto una partnership a lungo termine con la Swansea University per perfezionare il suo esclusivo design a che ha lo scopo di massimizzare la portanza. Il concept plane di Faradair è stato appositamente progettato per consentirgli di decollare e atterrare su piste lunghe meno di 300 metri.

Utilizza un sistema chiamato “spinta vettoriale” da due ventilatori controrotanti nella parte posteriore che sono alloggiati in un’area di cancellazione del suono del veicolo. Gli ingegneri che lavorano al progetto affermano che questi, in combinazione con il decollo e il posizionamento elettrici, significano che i livelli di rumore saranno di gran lunga inferiori rispetto ai tradizionali motori a reazione.

Beha è principalmente destinato al trasporto di passeggeri, ma sarebbe anche in grado di trasportare carichi fino a cinque tonnellate eliminando i sedili. Il passaggio dal volo merci a quello passeggeri può essere effettuato in 15 minuti, ha affermato Faradair. Secondo l’azienda l’aereo è un compromesso necessario per migliorare le credenziali ambientali dell’aviazione a breve termine mentre vengono sviluppate alternative completamente a emissioni zero.

Ph. Credit: Faradair