covid-19 razer mascherina
Ph. Credit: Razer

Il virus del Covid-19 sta scemando grazie all’arrivo dei vaccini, tuttavia è ancora importante indossare le mascherine nei luoghi pubblici per aiutare a mitigarne la diffusione. All’inizio di quest’anno, Razer – azienda nota per produrre hardware e accessori da gaming – ha colto tutti di sorpresa presentando nel corso del CES una mascherina ad alta tecnologia battezzata con il nome in codice di Project Hazel. La mascherina fino a poco tempo fa era soltanto un prototipo e non c’erano piani per portarla sul mercato, ma a quanto pare Razer pare aver cambiato idea annunciandone ufficialmente la produzione.

Parlando con Yahoo Finance questa settimana, il CEO di Razer Min-Liang Tan ha annunciato le sue intenzioni di produrre la mascherina hi-tech. Secondo Tan, il concetto è nato dal desiderio di una maschera per il viso sostenibile in alternativa a quelle usa e getta. Data la continua importanza di indossare mascherine, l’azienda ha deciso di portare sul mercato una maschera smart eco-sostenibile.

 

Una mascherina anti-Covid altamente tecnologica dal design unico

Sebbene non sia la prima mascherina “intelligente” sul mercato, presenta un design unico con illuminazione RGB, una pratica tecnologia di amplificazione della voce, una ventilazione attiva dell’aria che dovrebbe aiutare anche a ridurre l’effetto appannato sugli occhiali da vista.

A proposito di occhiali, Razer all’inizio di questo mese ha lanciato i suoi nuovi occhiali smart Anzu con altoparlanti integrati, microfoni omnidirezionali e lenti con filtro per la luce blu. Per il momento non è prevista nessuna finestra di lancio per la mascherina Project Hazel, e probabilmente il vero nome del prodotto verrà svelata quando arriverà nei negozi.

Ph. Credit: Razer