ufo, John Ratcliffe, national intelligence
Foto di 12222786 da Pixabay

Sembra che gli UFO esistano davvero e stavolta ad affermarlo è l’ex direttore della National Intelligence John Ratcliffe, che lo ha confermato in un intervista con Fox News. Ratcliffe ha affermato che il governo statunitense starebbe preparando un rapporto sugli UFO la cui pubblicazione è prevista per giugno 2021. “Il rapporto racconta dettagliatamente tutti gli avvistamenti UFO”, afferma Ratcliffe.

John Lee Ratcliffe, politico statunitense e direttore, dal 2020 al 2021, della United States Intelligence Community, l’ente federale che racchiude 17 agenzie e organizzazioni governative che si occupano di intelligence (prima tra tutte la CIA), ed in precedenza membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato del Texas, ha lasciato intendere che questo rapporto sugli UFO includerà informazioni su alcuni fatti che non possono essere facilmente spiegati.

 

Il rapporto sugli UFO del governo statunitense includerà molti dettagli interessanti

Nella sua intervista con Maria Bartiromo per Fox News, Ratcliffe ha affermato che “ci sono casi in cui non abbiamo valide spiegazioni. Quando queste informazioni saranno declassificate, sarò in grado di parlarne un po’ di più.” Ratcliffe ha anche affermato che questo nuovo rapporto sarà diverso dai documenti che già in passato il governo statunitense ha declassificato e presenterà dei dettagli davvero interessanti.

Da quanto afferma Ratcliffe, sembra infatti che da piloti militari e satelliti statunitensi siano stati registrati “molti più” avvistamenti di oggetti volanti non identificati di quanti ne siano stati resi finora pubblici.

“Alcuni di questi sono stati declassificati. E quando parliamo di avvistamenti, parliamo di oggetti che sono stati visti da piloti della marina o dell’aeronautica militare, o che sono stati raccolti da immagini satellitari, che francamente mostrano situazioni difficili da spiegare, movimenti che sono ben ardui da replicare, tali per cui non ne avremmo la tecnologia, come viaggiare a velocità che superano la barriera del suono senza però un boom sonico”.

 

Il documento sarà pubblicato entro giugno

In base ad una clausola firmata da Trump prima di lasciare l’incarico, il rapporto sugli UFO dovrebbe essere pubblicato entro l’inizio di giugno di quest’anno. Lo stesso ex direttore della National intelligence afferma: “in realtà volevo pubblicare queste informazioni e declassificarle prima di lasciare l’ufficio, ma non siamo stati in grado di ridurle in un formato non classificato in un tempo più breve”.

Il rapporto sarà dunque pubblicato prima di giugno dal Dipartimento della Difesa e dalle agenzie di Intelligence. Un rapporto che secondo Ratcliffe presenterebbe le prove di alcuni avvistamenti avvenuti in “tutto il mondo”.

Ratcliffe racconta che quando viene individuato un fenomeno aereo non identificato, gli analisti cercano di spiegare il fenomeno secondo le nostre conoscenze, ipotizzando ad esempio che possa trattarsi di un fenomeno meteorologico. “Cerchiamo sempre una spiegazione plausibile. A volte ci chiediamo anche se i nostri avversari non dispongano di tecnologie più avanzate di quanto pensassimo. Ma ci sono casi in cui nonostante tutto non arriviamo a spiegazioni plausibili”.

E questi eventi straordinari, rimasti senza una spiegazione, questi misteriosi avvistamenti, saranno disponibili per essere consultati da tutti.

Questo il video dell’intervista di John Ratcliffe con Fox News:

Foto di 12222786 da Pixabay