neuralink elon musk scimmia
Foto di Neuralink via CNN

Neuralink, una società di neurotecnologie co-fondata da Elon Musk nel 2016, ha svelato la sua ultima scoperta: una scimmia che può giocare a Pong con il suo cervello. Nella prima metà del video (lo trovate qui sotto), la scimmia in questione, un macaco maschio di nome Pager, manipola gli oggetti su un monitor usando un joystick, motivata a continuare a giocare da un flusso continuo di frullato alla banana. Questo, secondo il narratore, è in realtà parte del processo di calibrazione, che modella matematicamente “la relazione tra i modelli di attività neurale e i diversi movimenti del joystick che producono”.

Successivamente, il joystick viene scollegato, ma questo non sembra ostacolare Pager, che continua a giocare (e a ingurgitare frullato) ininterrottamente. Successivamente la scimmia passa a Pong, apparentemente il suo videogioco preferito, e anche con il joystick completamente rimosso Pager continua a mostrare un’abilità incredibile.

La tecnologia su cui sta lavorando Neuralink potrebbe rivoluzionare il modo in cui viviamo se riusciamo a capire cosa farne. Le scimmie cyborg potrebbero non sembrare la direzione più pratica, ma è chiaramente un primo passo in questo percorso. “Il nostro obiettivo è consentire a una persona paralizzata di utilizzare un computer o un telefono con la sola attività cerebrale”, afferma il narratore del video. “Poiché non sono in grado di utilizzare un joystick, possono calibrare il decoder immaginando i movimenti delle mani sui bersagli”.

Gli obiettivi futuri di Neuralink e Elon Musk

Gli obiettivi a lungo termine sono ancora più ambiziosi. “Il primo prodotto Neuralink consentirà a chi soffre di paralisi di utilizzare uno smartphone con la mente più velocemente di chi usa i pollici”, ha twittato Musk. “Le versioni successive saranno in grado di deviare i segnali dal cervello ai neuroni sensoriali del corpo, consentendo così, ad esempio, ai paraplegici di camminare di nuovo. Il dispositivo viene impiantato a filo con il cranio e si ricarica in modalità wireless.”

Musk è noto per le sue idee grandiose che spesso svaniscono nella realtà, quindi non c’è alcuna garanzia che Neuralink possa andar meglio, anche se sembra che stia facendo progressi impressionanti. Ricordiamo che recentemente gli scienziati sono riusciti a far giocare anche dei maiali su un un joystick per computer.

Foto di Neuralink via CNN