Artlii Play

Artlii Play è un proiettore ‘portatile’ smart, grazie alla presenza del sistema operativo Android TV, e la sua possibilità di godere di tutte le applicazioni scaricabili dal Play Store, oltre che delle funzionalità legate al Google Chromecast integrato, sopratutto in termini di trasmissione dei contenuti.

Esteticamente il prodotto è realizzato interamente in plastica in due differenti colorazioni, una plastica opaca che non trattiene le impronte (né si sporca facilmente) e che non appare essere di bassa qualità, sebbene non sia ugualmente troppo robusta. Le dimensioni sono relativamente ridotte, raggiungono in effetti 124,9 x 169,9 x 203,2 millimetri, con un peso che si aggira attorno a 1 kg; la portabilità è migliorata con la presenza di una comodissima maniglia in similpelle, utilissima per spostare il terminale da una stanza all’altra senza difficoltà, anche se va ricordato che non integra una batteria, di conseguenza dovrà sempre essere collegato ad una presa a muro.

Sulla parte superiore troviamo i pulsanti fisici per spostarsi all’interno del menù, nonché la ghiera per la messa a fuoco manuale (non la supporta automatica), può sembrare un meccanismo fastidioso o complicato, ma vi assicuriamo essere più semplice del previsto, in pochissimi secondi otterrete il fuoco perfetto. Inferiormente è stato posizionato un piccolo sportellino per il rialzo dell’inquadratura rispetto al piano di appoggio, l’apertura è abbastanza complicata, inoltre appare essere di plastica fin troppo leggera e fragile, oltre che a non riuscire ad inclinare particolarmente il prodotto (non si raggiunge un angolo particolarmente elevato).

 

Hardware e specifiche

L’Artlii Play è un proiettore LCD con tecnologia LTPS (diversa dagli IPS che vediamo sugli smartphone o su altri modelli), con sorgente luminosa LED per un tempo di vita di circa 5000 ore, risoluzione nativa HD (1280 x 720 pixel), ma supporto fino al 4K. La luminosità massima di 200 ANSI lumens è più che sufficiente per un utilizzo in ambienti completamente bui, sarà più complicato utilizzarlo con luce artificiale accesa o in zone di penombra.

Sebbene la risoluzione nativa sia in HD, la qualità di riproduzione è stata stupefacente, il dettaglio, l’ampiezza della gamma dinamica e la nitidezza delle immagini raggiungono un livello complessivo che va ben oltre 215 euro circa di vendita del prodotto. Ci ha stupito positivamente in termini di qualità generale, anche i neri non sono troppo ‘slavati’ o tendenti al grigio, davvero una resa eccellente in grado di soddisfare anche gli utenti più esigenti. Abbiamo solamente sentito la mancanza di più profili colore, è possibile scegliere tra standard, movie o office, cambiando pressoché solo l’intensità della sorgente luminosa.

Lo schermo di proiezione può oscillare tra 31 200 pollici, con distanza di posizionamento tra 1,14 6,85 metri (la distanza consigliata è di 2,4 metri per una visione a 70 pollici); da segnalare la possibilità di effettuare uno zoom fino ad un minimo pari al 70% dell’inquadratura originaria (non sarà possibile ingrandire l’immagine oltre il 100%), senza alcuna perdita di dettaglio.

Il processore è un buonissimo Amlogic T972 con chip A55 quad-core, lo stesso che vediamo sulle Xiaomi Mi TV di ultima generazione, accoppiato con 2GB di RAM e 16GB di memoria interna (non espandibili). La navigazione è risultata essere in linea con le aspettative, non abbiamo notato rallentamenti lag particolari, l’attesa nell’apertura delle applicazioni non è eccessivamente lunga.

Il dispositivo, grazie alla presenza della connettività bluetooth, può essere utilizzato come altoparlante a sé stante, trasmettendo la musica da una sorgente qualsiasi. L’audio è garantito da due speaker stereo da 5 watt, posizionati sui bordi dello stesso, i quali raggiungono un volume massimo decisamente elevato, in grado di soddisfare la richiesta in un ambiente da 25/30 metri quadrati. Il dettaglio è complessivamente di ottimo livello, superiore alle aspettative, i bassi sono abbastanza corposi e precisi, forse gracchia leggermente sulle voci e le frequenze elevate, però siamo rimasti più che soddisfatti.

 

Sistema operativo e trasmissione

La caratteristica principale dell’Artlii Play è chiaramente rappresentata dal sistema operativo installato, stiamo ovviamente parlando di Android TV 9.0 con patch di sicurezza aggiornate ad Agosto 2018. La scelta di una soluzione di questo tipo porta ad avere la possibilità di fruire direttamente del Play Store integrato nel proiettore, di conseguenza sarà possibile scaricare direttamente applicazioni del calibro di Netflix, Kodi, Amazon Prime Video o Disney+ (e tante altre), senza essere costretti a trasmettere i contenuti dallo smartphone. Da segnalare la presenza di Google Assistant, con pochi click sarà possibile fruire di tutte le funzionalità garantite anche sui dispositivi mobile.

Proprio quest’ultima azione è facilitata dalla presenza del Chromecast integrato, in altre parole da un qualsiasi dispositivo collegato alla stessa rete (è compatibile con WiFi monobanda, solo a 2.4GHz), si potrà inviare ciò che si vuole senza installare applicazioni aggiuntive o collegarsi direttamente con il proiettore. Nella parte posteriore dello stesso sono presenti anche svariati connettori fisici, come 2 porte HDMI, 2 porte USB, 1 AV ed il jack da 3,5 millimetri per le cuffie. Una connettività molto fornita ed in grado di soddisfare tutte le esigenze dei consumatori.

Le impostazioni all’interno del sistema non sono moltissime, è possibile scegliere la correzione trapezoidale con variazioni di +/- 45° in verticale/orizzontale (non è automatica, anche se l’avremmo preferita manuale, non elettronica), oltre a naturalmente piccole modifiche anche in termini di personalizzazione delle interfacce.

Il proiettore è abbastanza rumoroso, sul lato è presente una piccola ventola di raffreddamento la quale emetterà un rumore abbastanza importante, sebbene comunque il tutto venga surclassato dall’ottimo livello di volume raggiungibile nella riproduzione.

 

Conclusioni

In conclusione Artlii Play è un proiettore smart davvero stupefacente, dall’ottimo rapporto qualità/prezzo che acquisteremmo subito se fossimo alla ricerca del giusto compromesso. La presenza di Android TV è un pregio da non trascurare, il poter installare applicazioni tramite il Play Store o trasmettere i contenuti grazie al Chromecast integrato, è un qualcosa che difficilmente si vede nella fascia di prezzo dei 200 euro o poco più.

Nello stesso periodo Artlii ha anche lanciato una versione Pro dello stesso modello, con l’aggiunta del supporto alla frequenza da 5GHz nel WiFi, il dolby audio e piccole migliorie nell’utilizzo della modalità “Mouse“, tutto questo ad un prezzo base di 229 euro (15 euro in più dell’Artlii Play), che diventa 219 euro grazie al seguente codice sconto: DVX8IT78. Se interessati a quest’ultimo, lo trovate su Amazon premendo il link.

Di seguito invece potete vedere la nostra videorecensione completa ed i punteggi riassuntivi.

Artlii Play

215 euro
8.1

Estetica e dimensioni

8.0/10

Qualità di riproduzione

8.0/10

Qualità audio

7.5/10

Sistemi di trasmissione

8.5/10

Prezzo

8.5/10

Pros

  • Android TV è un plus non da poco
  • Dimensioni ridotte e portabilità ai massimi livelli
  • Qualità delle immagini molto elevata
  • Resa audio molto buona
  • Rapporto qualità/prezzo davvero ottimo

Cons

  • Abbastanza rumoroso
  • Rialzo troppo ridotto, l'angolo di inclinazione non è sufficiente
  • Telecomando senza pulsante/microfono per accedere all'assistente Google
  • Mancano le pile del telecomando in confezione