nasdaq
Image by Sergei Tokmakov, Esq. from Pixabay

Il Dow Jones, l’S&P500 e il Nasdaq sono stati estremamente volatili nelle ultime tre settimane, reagendo alle notizie sulla tassa sulle plusvalenze proposta dal presidente Biden, sul Segretario al Tesoro, sui commenti di Yellen sull’inflazione, e sui tweet di Elon Musk sul Bitcoin.

La pandemia di coronavirus ha capovolto il mondo e ha avuto un forte impatto sugli utili del mercato azionario.

Aggiornamento Sul Coronavirus

L’implementazione di una campagna di vaccinazione di successo ha portato a una riduzione dei casi di Covid giornalieri negli Stati Uniti. Al 20 maggio, ci sono stati 33.833.181 casi e 602.616 decessi, secondo il sito worldometers. Secondo il CDC, circa il 38,1% della popolazione americana è stata completamente vaccinata e il 48,2% ha ricevuto almeno una dose.

Cos’è Un Crollo Del Mercato Azionario?

Un crollo del mercato azionario si verifica quando i prezzi delle azioni scendono improvvisamente e inaspettatamente. Una grave recessione economica, un evento catastrofico o lo scoppio di una bolla speculativa a lungo termine possono innescare un crollo del mercato azionario. È più grave di una correzione del mercato, che si verifica quando un indice scende del 10% dal suo massimo di 52 settimane.

L’indice Nasdaq Composite che scende al di sotto della media del mercato azionario a 50 giorni è il segno più significativo di problemi di bolle. Ciò suggerisce che gli investitori hanno perso la fiducia nella Big Tech e che un crollo del mercato azionario è imminente.

Il Nasdaq è salito dell’1,7% ieri, aiutando il mercato a recuperare le perdite dei tre giorni precedenti. Ora si sta muovendo verso la linea dei 50 giorni, che è un livello tecnico chiave come discusso sopra.

Situazione Attuale Dei Mercati Azionari Statunitensi

L’utile per azione (EPS) per il 90% delle società S&P 500 è aumentato del 46% anno su anno (YOY), invece del 20% previsto. Il 68% ha superato il consenso di una deviazione standard. I finanziari e i beni di consumo discrezionali hanno registrato entrambi una crescita dell’EPS rispettivamente del 135% e del 187%. Nonostante la buona performance, i mercati più ampi sono in ribasso rispetto a un mese fa. Questo perché i mercati avevano già previsto la crescita degli utili e il timore di un aumento dell’inflazione.

Il 2021

Gli analisti hanno aumentato le loro previsioni di EPS per il 2021 da $ 181 a $ 193 e per il 2022 da $ 197 a $ 202. I maggiori risparmi dei consumatori, la ripresa economica globale, una solida leva operativa e la crescita del PIL stanno guidando la revisione. Gli esperti prevedono che il PIL crescerà del 7% nel 2021 e del 5% nel 2022, mentre l’EPS crescerà del 35% nel 2021 e del 5% negli anni successivi, poiché il PIL tornerà a livelli normali.

Questo significa che questo potrebbe essere un buon momento per investire nelle criptovalute. Per quelli che vogliono farlo, si può fare attraverso piattaforme affidabili come bitcoin pro, per esempio.

Nel complesso, la stagione degli utili del secondo trimestre ha mostrato forza. C’è una forte possibilità che nel terzo trimestre potremmo vedere un po ‘più di forza, ma è probabile che lo slancio della crescita economica rallenti in modo significativo rispetto ai trimestri precedenti. Ciò potrebbe creare il panico in termini di valutazione e la bolla del mercato azionario potrebbe scoppiare.

Detto questo, se il mercato del lavoro continuerà a mostrare più forza, potremmo assistere a una maggiore spesa per consumi e ciò potrebbe aumentare le prospettive per i restanti trimestri. In queste circostanze, potremmo vedere il mercato azionario statunitense continuare a salire e gli operatori potrebbero non vedere mai un crollo del mercato azionario ma solo ritracciamenti minori nel Dow Jones, nell’S & P 500 e nel Nasdaq.

Conclusione

Sebbene si ritenga che lo slancio della crescita, testimoniato tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021, svanirà, si prevede ancora che i mercati azionari cresceranno, offrendo agli investitori opportunità di guadagnare i profitti desiderati.

pubblicheranno dati finanziari straordinari nei prossimi trimestri. La revisione di $ 12 in EPS è guidata principalmente da una crescita di $ 7 nei finanziari e da una crescita di $ 3 in Big Tech. L’emissione di $ 10 miliardi di riserve ha avvantaggiato le istituzioni finanziarie.

Allo stesso modo, la pandemia di coronavirus ha aiutato le aziende di Big Tech ad aumentare le vendite del 19% e registrare margini del 24,2% nell’ultimo trimestre, spingendo i margini di profitto dell’S & P 500 a un livello record dell’11,6%.