vaccini-covid-record-somministrazioni-italia
Photo by Mat Napo on Unsplash

Nel corso di venerdì 4 giugno 2020 in Italia sono state somministrate più di 606.000 dosi di vaccini Covid-19. Si tratta del nuovo record assoluto in questi mesi di piano vaccinale di emergenza. Il precedente record risale proprio al venerdì della settimana precedente ovvero 583.531, ma la vera pietra miliare delle 500.000 dosi è di giovedì 29 aprile.

Attualmente i numeri totali sui vaccini Covid-19 in Italia parlano di oltre 24 milioni di dosi somministrate da fine dicembre che va a interessare il 41,32% della popolazione italiana. Le persone completamente vaccinate sono invece quasi 13 milioni. I numeri dei vaccini utilizzati è molto diverso tra loro, ma il più utilizzato rimane di misura il trattamento di Pfizer.

Venerdì 4 giugno sono state somministrate più di 451.000 dosi di vaccino Pfizer, quasi il 75% del totale. A seguire c’è AstraZeneca con quasi 60.000 dosi, poi Moderna con poco più di 54.000 e infine Johnson & Johnson con poco più di 50.000; i numeri sono ancora soggetti ad aggiornamento, ma il grosso è stato conteggiato.

 

Vaccini Covid-19: la situazione in Italia

Le parole delle autorità: “Ieri è stato caratterizzato da un numero record di iniezioni in 24 ore che ha toccato quota 600.000 mentre il numero di dosi somministrate ha superato quota 37 milioni. L’Italia è al secondo posto in Europa per numero di persone completamente vaccinate, appena dietro la Germania e davanti a Francia e Spagna.”

Il merito del continuo aumento delle somministrazioni delle dosi dei vaccini settimana dopo settimana è dovuto principalmente a un aspetto. Stanno venendo aperti sempre più centri vaccinali e in aggiunta stanno arrivando anche più dosi. Il risultato si sta già vedendo con un abbassamento importante dei contagi e di conseguenza anche dei morti. I contagi settimanali sono 18.013, il 31% in meno rispetto ai setti giorni precedenti. Con i morti si parla di rispettivamente 496 contro 891 ovvero un calo del 44%.