Canon EOS Rp

Canon EOS RP è la full frame da acquistare subito se volete spendere poco, e godere ugualmente di eccellenti prestazioni fotografiche, tutte racchiuse in un corpo macchina decisamente ridotto e proporzionato. Ad oggi può essere acquistata a 1350 euro in kit, con ottica inclusa.

Esteticamente troviamo dimensioni non eccessive, raggiunge infatti 132,50 x 85 x 70 millimetri di spessore, con un peso di soli 485 grammi (batteria e SD incluse). L’impugnatura è profonda e salda, l’utilizzo con una mano è facilitato, non rischierete di farla cadere, né vi appesantirà più di tanto (se non utilizzate un’ottica troppo ingombrante). Il corpo è in lega di magnesio con rivestimento in policarbonato, in linea con gli altri modelli del brand, il plus è il suo essere tropicalizzato (quindi resistente agli schizzi d’acqua e alla polvere).

Sulla parte posteriore troviamo la solita disposizione di ghiere, con accensione/spegnimento sul lato sinistro, ed un piccolissimo pulsante di registrazione sul destro. Le personalizzabili sono ridotte al minimo, segnale proprio che è una macchina rivolta ad un pubblico non professionista. Sui bordi è stata invece integrata molta connettività, apprezziamo la presenza di 2 jack da 3,5 millimetri distinti per cuffie e microfono, un jack da 2,5 millimetri per il controllo da remoto, una USB type-C per la ricarica o il collegamento ad un PC, ed una microHDMI per il monitor esterno.

Il singolo slot SD è stato posizionato nell’alloggiamento inferiore della batteria, la quale rappresenta il tallone d’Achille della Canon EOS RP, la sua durata è limitata a soli 270 scatti con display posteriore, davvero troppo pochi dato il suo essere facilmente trasportabile ed utilizzabile in mobilità. Da apprezzare comunque la possibilità di ricaricarla tramite USB type-C.

 

Hardware e specifiche

Il sensore della Canon EOS RP è un CMOS Full Frame (dimensioni di 35,9 x 24 millimetri) da 26,2 megapixel con filtro passa-basso ed a colori primari, accoppiato con il processore d’immagine Digic 8. L’otturatore con scorrimento verticale sul piano focale è controllato elettronicamente, ha un tempo di posa tra 30 secondi 1/4000 di secondo, sino ad arrivare ad uno scatto continuo di 5 fps. Quest’ultimo ne limita l’utilizzo per fotografia sportiva o scatti dinamici.

Il mirino è OLED da 0,39 pollici, 2,36 milioni di punti, copertura del 100%, ingrandimento 0,70X e fino a 60fps per una fluidità eccellente. La sua qualità è più che sufficiente per la fascia di prezzo, anche se minore ad esempio rispetto alla sorella Canon EOS R. Il refresh rate è adeguato, non perderete nemmeno un attimo della scena, dovrete solo rinunciare a parte dei colori e dei dettagli.

Posteriormente, a fianco dei pochi pulsanti fisici (come nella maggior parte delle Canon), si trova un buon monitor LCD Clear View II da 3 pollici (7,5 centimetri di diagonale), 1,04 milioni di punti, copertura del 100%, 170 gradi di angolo di visuale in orizzontale e verticale, e luminosità manuale. La qualità è più che sufficiente, ottimi dettaglio e nitidezza, buona la resa cromatica (fedele agli scatti che andiamo ad effettuare), la luminosità è sufficiente per l’utilizzo sotto la luce solare diretta, il touchscreen funziona bene, e si può utilizzare anche per la navigazione all’interno dei menù (non è sempre scontato). Il plus è il suo essere completamente orientabile, si potranno raggiungere tantissime angolazioni differenti, per ampliare le possibilità di utilizzo in ogni condizione.

 

Qualità foto e video

Le immagini possono essere scattate al massimo a 6240 x 4160 pixel, con ISO che oscillano tra 100 40’000 (con estensione fino a 102400). In condizioni di forte luminosità, la qualità generale è buona, in linea con la fascia di prezzo di posizionamento, la gamma dinamica è ottima ed il contrasto è più che soddisfacente. Da segnalare l’interessante possibilità di recuperare le ombre ed i dettagli su tutto il frame in post-produzione, una cosa non da poco per una entry level.

Con scarsa luminosità le immagini sono più che soddisfacenti, sebbene non sia presente lo stabilizzatore ottico, è difficile realizzarle mosse, i dettagli appaiono essere precisi, con una gamma dinamica complessivamente molto ampia. In situazioni estreme, quindi con quasi buio completo, abbiamo notato essere difficile recuperare buone informazioni sul nero, senza incrementare di troppo il rumore digitale; nella media si possono realizzare buone immagini fino a 3200 ISO.

video sono realizzati al massimo in 4K 24fps, con 30 minuti o 4GB di file, a 120Mbps e crop 1,7x. La qualità è in linea con quanto appena raccontato, per questo ci focalizziamo su autofocus e stabilizzazione.

La messa a fuoco affonda le radici nel famoso Dual Pixel CMOS AF con sistema di rilevamento della differenza di fase, il quale raggiungere una copertura orizzontale dell’88% e verticale del 100%, ma sopratutto un autofocus in soli 0,005 secondi. Un sistema molto interessante, che riesce ad inquadrare perfettamente i soggetti, nonché seguirli senza troppi problemi (grazie al tracking o al riconoscimento di visi/occhi). Il passaggio non è troppo brusco, mentre le 4779 aree sono più che sufficienti per un’esperienza di buon livello. Il difetto riguarda l’impossibilità di utilizzarlo nella registrazione in 4K, in tal caso si attiverà l’autofocus a contrasto, che è molto meno qualitativo e rapido del suddetto (per utilizzarlo dovete registrare in FullHD).

La stabilizzazione è digitale a 5 assi, non ottica sul sensore; è complessivamente buona, non è la migliore sul mercato, ma nemmeno la peggiore. Potete registrare pan a mano libera senza pensieri, per le riprese camminando dovrete avere la mano più ferma, sebbene comunque non sia particolarmente difficile raggiungere un buon risultato (anche se avremmo preferito lo stabilizzatore ottico).

 

Canon EOS RP: conclusioni

In conclusione la Canon EOS RP è un’ottima full frame entry level da acquistare subito se vi volete avvicinare a questo mondo, senza pretendere troppe personalizzazioni professionali. Il consiglio è di sceglierla prima di tutto per scattare istantanee, non registrare video, per il secondo scopo sono presenti tantissime ottime alternative più adeguate.

Di seguito potete trovare la nostra videorecensione completa, con i punteggi conclusivi.

 

Canon EOS RP

1049 euro
7.7

Design e Ergonomia

8.5/10

Foto

8.5/10

Video e stabilizzazione

7.0/10

Autofocus (il Dual Pixel CMOS)

8.0/10

Batteria

6.5/10

Pros

  • Immagini di alta qualità in ogni condizione di luce
  • Ergonomia e dimensioni che facilitano la portabilità
  • 2 jack da 3,5 millimetri distinti
  • Possibilità di ricaricarla tramite la USB type-C

Cons

  • Autonomia ridottissima
  • Non propriamente adatta per i video
  • Scatto continuo molto lento