Covid-19 HIV cancro
Foto di Darwin Laganzon da Pixabay

Come abbiamo visto vaccini efficaci, contro il Covid-19, sono stati sviluppati in meno di un anno, ma ciò non è avvenuto per l’HIV e per il cancro. Due piaghe ancora fastidiose per la nostra civiltà; questo perché succede? Secondo gli esperti si tratterebbe di biologia e tempismo. Il Covid-19 è stato semplicemente un obiettivo facile e si è manifestato in un periodo dove fortunatamente gli esperti erano pronti a rispondere.

Come sappiamo il virus può portare a malattie molto, molto gravi e può diffondersi rapidamente e quindi causare una pandemia globale, ma in termini di sistema immunitario, in realtà è un po’ debole. Il sistema immunitario è in grado di eliminare il virus dal nostro corpo a differenza dell’HIV, che non ha mai lasciato del tutto il corpo delle persone infette. Questo virus ha sviluppato i propri trucchi per eludere il sistema immunitario in modo che il normale corpo umano non possa eliminarlo, e inoltre rende lo sviluppo del vaccino molto difficile.

 

Perché è più facile ricevere il vaccino Covid-19 rispetto a quelli ancora non completi del cancro e HIV?

Il virus, che causa il Covid-19, è un virus standard con un solo filamento di codice genetico e punteggiato all’esterno con la proteina spike che conferisce alla famiglia di virus del coronavirus il suo caratteristico profilo coronato. Al contrario il virus dell’HIV ha una superficie più liscia che non permette ai ricercatori di aggrapparsi a nulla per creare un vaccino. Inoltre gli obiettivi possibili dell’HIV sono nascosti al sistema immunitario.

Mentre il Covid-19 insegue alcune cellule che rivestono i polmoni, tra gli altri luoghi, l’HIV attacca il sistema immunitario stesso. Le stesse cellule che dovrebbero proteggerci sono quelle prese di mira dall’HIV. Inoltre il virus che causa quest’ultima muta molto più velocemente rispetto al nuovo virus. Quindi, a differenza della proteina spike sul virus SARS-CoV-2, l’HIV non ha un obiettivo ovvio per un vaccino. E gli obiettivi che ha cambiano rapidamente e sono nascosti ulteriormente al sistema immunitario.

Tuttavia, nonostante l’efficacia dei vaccini Covid-19, il mondo probabilmente non sarà mai in grado di eliminare il virus SARS-CoV-2 nel modo in cui ha eliminato il vaiolo e ha contenuto il morbillo. Quando una persona viene infettata dal morbillo o dal vaiolo è protetto per tutta la vita. Tuttavia questo risulta improbabile che succeda con il Covid-19, visto che fa parte di molti virus comuni che le persone possono contrarre ancora e ancora.

Anche con il cancro il meccanismo è lo stesso. Il cancro è costituito da cellule che sono quasi identiche alle cellule del corpo. Ecco perché la chemioterapia può essere così devastante, perché non riesce a distinguere le cellule sane da quelle cancerose e attacca entrambe. Questi progressi scientifici hanno permesso agli scienziati di sviluppare vaccini Covid-19 in mesi anziché anni. Le persone non dovrebbero dimenticare o dare per scontato quanto siamo fortunati che il virus sia stato affrontato così facilmente.

Foto di Darwin Laganzon da Pixabay