Anker Powercore Magnetic

Anker PowerCore Magnetic 5K non è il classico powerbank a cui siamo stati abituati in passato, ma un prodotto pensato esclusivamente per gli Apple iPhone di ultima generazione, quali sono appunto iPhone 12, iPhone 12 Pro, iPhone 12 Pro Max e iPhone 12 Mini, nessun altro modello risulta essere compatibile.

Esteticamente il dispositivo ha dimensioni non troppo elevate, raggiungendo 9,3 x 6,25 x 1,6 centimetri di spessore, con un peso che si aggira attorno ai 130 grammi. E’ interamente realizzato in plastica, con rivestimento soft touch molto bello al tatto, non si sporca facilmente, ma risulta complesso da pulire. L’idea di ricoprirlo con una simile soluzione, porta ad una maggiore resistenza agli urti e ai graffi, cosa non da poco per un prodotto da “attaccare” alla parte posteriore dello smartphone.

Sulla superficie troviamo un singolo pulsante fisico, utile per verificare lo stato di carica, affiancato da una serie di LED e l’ingresso USB type-C per il caricamento del prodotto stesso. Il logo Anker ultima l’aspetto estetico, senza stravolgimenti di alcun tipo o slanci particolari.

 

Hardware e tecnologia

L’idea dell’azienda è di proporre la stessa funzione garantita dall’Apple MagSafe ufficiale, per questo l’Anker PowerCore Magnetic 5K è un powerbank da 5’000mAh definito magnetico, in quanto in grado di agganciarsi (appunto magneticamente) alla back cover degli iPhone. Prima di procedere all’acquisto, raccomandiamo ancora una volta di ricordare la sola compatibilità con gli iPhone 12, non i precedenti modelli.

Una volta agganciato, la ricarica non sarà ovviamente con il cavo, ma completamente wireless; qui troviamo la nota negativa, non essendo un dispositivo certificato, la massima potenza sarà di soli 5 watt, in contrasto con i 15 watt che il MagSafe ufficiale sarà in grado di offrire.

I nostri test hanno potuto verificare che con un ciclo di carica dell’Anker PowerCore Magnetic 5K è possibile ricaricare del 100% i vari iPhone 12 Mini iPhone 12, per quanto riguarda l’iPhone 12 Pro si arriva al massimo al 95% (partendo dallo 0%), con l’iPhone 12 Pro Max invece si parla del 75%.

Nell’eventualità in cui non vogliate utilizzare la sua caratteristica “magnetica”, corre in vostro aiuto la porta USB type-C. Come anticipato viene sfruttata per la ricarica del powerbank, ma in parallelo sarà possibile utilizzarla anche per caricare via cavo altri dispositivi (in questo caso la compatibilità è estesa a qualsiasi device, anche Android, l’output massimo sarà di 10 watt).

La sicurezza è infine al primo posto per Anker, il prodotto include il sistema MultiProtect, per il rilevamento di oggetti estranei, protezione da cortocircuiti e controllo della temperatura. Essenziali dato il costo degli smartphone a cui deciderete di collegarlo.

 

Anker PowerCore Magnetic 5K: conclusioni

In conclusione l’Anker PowerCore Magnetic 5K rappresenta il giusto compromesso per gli utenti che vogliono approfittare della tecnologia MagSafe integrata negli ultimi iPhone 12, senza voler spendere cifre elevate per l’acquisto di un accessorio ufficiale, o comunque certificato. Le prestazioni offerte sono adeguate al prezzo di 39,99 euro (molto spesso in offerta su Amazon), peccato solamente per la ridotta capacità del powerbank, 5’000mAh sono effettivamente molto pochi.

Anker PowerCore Magnetic 5K

39,99 euro
7.3

Estetica e design

8.0/10

Potenza massima

7.0/10

Capacità

7.0/10

Prezzo

7.0/10

Pros

  • Dimensioni compatte
  • Materiali di qualità
  • Compatibile con le custodie

Cons

  • Non è un dispositivo certificato
  • Capienza relativamente ridotta
  • Potenza massima wireless a soli 5 watt