FRITZ!Box 6890 LTE

In un segmento sempre più ricco di alternative ed intriso di prodotti, AVM riesce comunque a distinguersi con un prodotto quasi unico nel suo genere, il FRITZ!Box 6890 LTE è la perfetta soluzione per gli utenti alla ricerca di un modem/router da utilizzare sia con la rete telefonica di casa (DSL), che la SIM LTE dei vari operatori telefonici (sebbene non abbia una batteria integrata).

Esteticamente il prodotto non si discosta da quanto siamo solitamente abituati a vedere in casa AVM, infatti è realizzato interamente in plastica di colorazione bianca (lucida che trattiene purtroppo le impronte), con dimensioni di 250 x 48 x 185 millimetri. I materiali non appaiono essere di gran qualità generale, sembra abbastanza fragile; sulla parte superiore troviamo i LED di stato e di funzionamento, con i pulsanti fisici per l’attivazione di determinate funzioni (come il WPS e simili).

 

Connettività e specifiche tecniche

Il FRITZ!Box 6890 LTE non è un modem come tutti gli altri, se il FRITZ!Box 6850 LTE era pensato esclusivamente per la rete LTE, il modello recensito rappresenta la fusione di tutte le tecnologie e le possibilità di utilizzo, in un unico grande prodotto. L’utente potrà infatti decidere di utilizzarlo come modem DSL (non compatibile con fibra gigabit), raggiungendo una velocità in download fino a 300Mbit/s, oppure inserire una SIM (attenzione, non micro o nano, ma di grandi dimensioni) per la connettività LTE di categoria 6, sempre alla velocità massima indicata appena sopra, con supporto multibanda.

In confezione si trovano due antenne, da collegare posteriormente, sono essenziali non tanto per la diffusione della rete WiFi nell’ambiente, quanto per captare il segnale della cella telefonica (come ad esempio sugli smartphone). Il limite più grande è l’assenza dell’aggregazione delle bande, di conseguenza se effettuerete uno speedtest con lo smartphone, raggiungerete una banda maggiore, in confronto a quanto il FRITZ!Box 6890 LTE è in grado di offrire. Molto comoda, invece, la possibilità di impostare la tipologia di utilizzo, ovvero la scelta a priori di quale modalità sfruttare (solo cablato, solo mobile o entrambi), direttamente in fase di configurazione.

Sempre nella parte posteriore troviamo la connettività fisica garantita dal prodotto, suddivisa in 2 analogiche per cordless o telefoni, una ADSL/VDSL da collegare alla presa che esce dal muro di casa vostra, una WAN gigabit, 4 LAN gigabit ed una USB 3.0 sul lato destro. Da non trascurare nemmeno il connettore aggiuntivo, sempre telefonico, sul lato opposto alla USB.

Effettuati i collegamenti, il FRITZ!Box 6890 LTE crea una rete WiFi 802.11 ac+n dual band, con banda complessiva di 2533 Mbit/s, suddivisa in 1733 Mbit/s a 5GHz e 800 Mbit/s a 2,4GHz. Per una migliore gestione, automatica, dei dispositivi connessi, il prodotto supporta il 4X4 MiMo.

Molto importante è la compatibilità con la funzione Mesh garantita da AVM, per la creazione di una rete WiFi unica e più stabile/affidabile, con tutti gli altri dispositivi del brand acquistati e presenti nella vostra abitazione.

 

Funzioni aggiuntive e FRITZ!OS

Il FRITZ!Box 6890 LTE integra anche funzioni di telefonia, grazie al suo essere centralino con base DECT, e supporto fino a 6 telefoni cordless, con tante possibilità aggiuntive. Da non trascurare la trasmissione vocale codificata, la gestione locale o online dei contatti, la deviazione delle chiamate, le conferenze a tre, la funzione fax con inoltro di e-mail, le 5 segreterie telefoniche integrate e tanto altro ancora.

Esattamente alla pari del 6850, anche il suddetto potrà essere utilizzato come media server NAS (con supporto ai dispositivi DLNA), sebbene non integri una memoria fisica. Per questo motivo diventa molto utile, quasi essenziale, la porta USB 3.0, proprio per collegare un hard disk esterno o prodotti dello stesso tipo.

Il pregio più grande di tutti i dispositivi AVM è chiaramente il sistema operativo, il FRITZ!OS è unico nel proprio genere, ed offre all’utente enormi possibilità di personalizzazione, senza il minimo sforzo. Sia chiaro, se non amate impostare manualmente i parametri, potrete anche utilizzarlo plug&play, fornendo ugualmente prestazioni molto interessanti; tuttavia la sua peculiarità è proprio la personalizzazione approfondita, tramite le applicazioni mobile o il browser sarà possibile creare una rete ospiti, selezionare il canale radio più adatto alle proprie esigenze, effettuare una scansione dell’ambiente, gestire la parte telefonica, tenere sotto controllo i consumi, limitare la velocità di alcuni dispositivi e tantissimo altro ancora.

 

FRITZ!Box 6890 LTE: conclusioni

In conclusione il FRITZ!Box 6890 LTE è l’ottimo compromesso per l’utente che vuole il meglio del meglio, ed è pronto a spendere cifre particolarmente elevate, dato il prezzo di listino di circa 350 euro. La resa è complessivamente di livello, il segnale della cellula telefonica viene catturato molto bene, senza differenze particolari rispetto agli smartphone, se non per la problematica dell’aggregazione delle bande; la diffusione della rete WiFi nell’ambiente è allo stesso livello dei modem AVM recensiti in precedenza. Da non trascurare nemmeno la compatibilità con antenne esterne di terze parti, ed ovviamente l’incredibile sistema operativo, il fiore all’occhiello di un prodotto che rasenta la perfezione.

FRITZ!Box 6890 LTE

356 euro
8

Estetica e design

7.0/10

Portata del segnale

8.0/10

Funzioni ed esperienza d'uso

9.0/10

Sistema operativo

9.0/10

Prezzo

7.0/10

Pros

  • Modem LTE di categoria 6
  • Copertura eccellente
  • Tanta banda a disposizione
  • Supporto alle antenne di terze parti

Cons

  • Prezzo elevato
  • Manca l'aggregazione delle bande