tesla, elon musk, robot, umanoide
Ph. Credit: Tesla AI DAY via Youtube

Durante “AI Day” di Tesla, Elon Musk, CEO della compagnia, ha mostrato al mondo i progetti futuri della compagnia, annunciando qualcosa di davvero inaspettato. Sembra infatti che tra i progetti di Tesla ci sia anche un robot umanoide.

Il nuovo progetto visionario, uno dei tanti a cui Musk ci ha abituato, è stato introdotto durante l’evento su invito che si è tenuto di giovedì a Palo Alto, da un ballerino vestito da robot che con i suoi movimenti in perfetto stile Musk, ha presentato l’idea del patron di Tesla, Space X e Neuralink.

Il Tesla Bot, questo il nome del futuro umanoide robotico, sarà basato sul sistema di pilota automatico di Tesla ed è essenzialmente una sorta forma umanoide dell’auto. D’altronde Musk ha affermato di considerare i veicoli elettrici come dei “robot completamente senzienti su ruote”. Non sorprende dunque che alla fine voglia provare a renderli davvero umani, almeno nella forma!

 

Le caratteristiche del Tesla bot

Questo robot infatti avrà una forma decisamente umana, alto poco più di un metro e settanta e con un peso di quasi 57 kg. La sua velocità massima raggiungerà gli 8 km/h, una velocità su cui Elon Musk ironizza dichiarandola sufficientemente bassa da consentire alla maggior parte delle persone di scappare se qualcosa va storto: “Se puoi correre più veloce di così, andrà bene”, afferma infatti Musk.

Il suo volto sarà composto da uno schermo e ben 8 telecamere, in modo analogo a quanto è presente sulle auto Tesla che guidano da sole grazie al sistema Autopilot. Come afferma lo stesso Musk, si tratta dunque degli “stessi strumenti che vediamo in macchina”. Ovviamente non una macchina qualunque, ma una Tesla.

Il CEO di Tesla afferma che il robot avrà un comportamento amichevole (sembra il minimo!) e sarà predisposto a svolgere le nostre faccende più noiose o pericolose mentre si muove nel nostro mondo “costruito per gli umani”.

 

Un robot per le faccende noiose

Secondo Musk dunque inizialmente i compiti del Tesla Bot saranno tutte quelle attività che gli umani non vogliono fare. Ha citato come esempi alcuni lavori in fabbrica, come avvitare bulloni, magari di un’auto, o anche solo andare a fare la spesa.

Il Tesla Bot 1.0 si concentrerà quindi sull’aiutare con compiti generali, ma Musk non esclude che alla fine il robot potrebbe portare a termine operazioni più complesse. Come ad esempio “essere anche un amico”, per citare una delle opzioni per il futuro pensate da Elon Musk.

Al momento non si ha idea di una probabile fascia di prezzo per il robot, ma Musk assicura che non sarà affatto un oggetto “super costoso”, anche se non abbiamo idea di che cosa significhi esattamente “super costoso” in termini di numeri. Per sapere qualcosa di può dovremo forse aspettare il prototipo previsto per il prossimo anno, sempre che la scadenza sia rispettata.

Ph. Credit: Tesla AI DAY via Youtube