Carni base vegetale
Foto di Fuzzy Rescue da Pexels

Un numero sempre più crescente di persone mangia carni a base vegetale per motivi di salute, etici e ambientali. Questo tipo di alimenti si differenziano per livelli di nutrienti al loro interno e hanno diversi punti di forza e alcune carenze nutrizionali. Le persone dovrebbero sempre essere consapevoli del proprio apporto nutrizionale e di come può influenzare la salute.

La carne a base vegetale potrebbe essere una risposta sostenibile alle preoccupazioni ambientali e globali. Tuttavia molte persone sono ancora dubbiose sul fatto che questa carne non sia del tutto salutare. La carne a base vegetale è un termine che viene usato per descrivere alcuni alimenti che imitano i prodotti a base di carne, ma sono fatti da piante.

 

Le carni a base vegetale sono davvero cosi salutari?

Alcuni di questi prodotti sono adatti anche per i vegani, mentre altri contengono ingredienti non vegani, come uova e latte. C’è un’enorme varietà nei tipi di prodotti che le persone possono acquistare nei negozi e nei ristoranti. Tuttavia quello che ci resta da capire è se questi prodotti possono essere definiti salutari.

Gli ingredienti a base vegetale sono una fonte di vitamine, minerali e antiossidanti , che hanno tutti benefici per la salute. Per di più le diete a base vegetale possono essere utili per la gestione del peso, il diabete e il microbioma. Possono aiutare a prevenire vari problemi di salute, come ipertensione e malattie cardiovascolari. Essendo l’OMS preoccupato per l’aumento di agenti cancerogeni nelle carni rosse o lavorate con l’aumento del rischio di cancro, si consiglia di utilizzare le carni a base vegetale poiché possono prevenire malattie al cuore.

Alcuni prodotti a base vegetale contengono riempitivi e sodio aggiunto e possono essere ricchi di grassi saturi. Inoltre, sebbene alcuni produttori aggiungano vitamina B12, essenziale per il corpo, rende le carni a base vegetale inferiori in questo senso. Le carni a base vegetale possono anche avere meno zinco e altri minerali rispetto alla carne normale. Contengono sostanze nutritive diverse rispetto ai prodotti a base di carne, ma non sono tutte salutari. Il contenuto nutrizionale delle carni e dei sostituti vegetali varia a seconda del prodotto specifico che una persona sceglie.

In un piccolo studio, i ricercatori hanno chiesto a 36 persone di mangiare prodotti a base di carne come parte della loro dieta abituale per 8 settimane e poi di sostituire i prodotti a base di carne con prodotti a base vegetale per 8 settimane, mantenendo il resto della loro dieta il più simile possibile a prima.

 

Pro e contro nutrizionali

Alla fine dello studio, i ricercatori hanno notato miglioramenti tra i partecipanti in diversi fattori di rischio di malattie cardiovascolari, tra cui la riduzione del colesterolo lipoproteico a bassa densità. Durante la fase a base vegetale, i partecipanti hanno anche consumato meno grassi saturi e più fibre rispetto alla fase della carne, sebbene il loro apporto di sodio sia rimasto simile.

Solo il 4% delle carni a base vegetale aveva un contenuto di sodio inferiore rispetto ai loro equivalenti di carne. Il contenuto medio di sodio nei prodotti a base vegetale era per lo più inferiore a 500 milligrammi. I ricercatori hanno anche notato che il contenuto di sodio variava a seconda del tipo di prodotto. Il contenuto di sodio nel trito vegetale era circa sei volte quello del suo equivalente a base di carne.

Le persone che desiderano provare le carni a base vegetale dovrebbero consultare l’elenco degli ingredienti per aiutarle a scegliere prodotti ricchi di nutrienti. Potrebbero anche voler evitare o limitare gli accompagnamenti che aggiungono zucchero, grasso o sale in eccesso.

Foto di Fuzzy Rescue da Pexels