Covid-19 variante Mu
Foto di Dr StClaire da Pixabay

L’OMS ha individuato una nuova variante covid-19, presente in Colombia e in altri 39 paesi di tutto il mondo, diventando una tra le varianti d’interesse che potrebbe eludere in modo parziale l’immunità avuta dalle passate infezioni. Questa nuova variante possiede un gruppo di mutazioni che potrebbero renderla meno suscettibile alla protezione immunitaria che molte persone hanno acquisito.

La variante, chiamata “Mu“, ha una costellazione di mutazioni che potrebbero indicare potenziali proprietà di fuga immunitaria. I dati preliminari suggeriscono che la nuova variante potrebbe eludere le difese immunitarie come la variante Beta, scoperta per la prima volta nel Regno Unito.

 

Covid-19, in arrivo la nuova variante Mu

Questa nuova variante è stata rilevata per la prima volta in Colombia nel gennaio di questo 2021. Da quel momento si sono presentati casi sporadici e piccoli focolai nel resto del mondo; oltre al Sud America la variante è stata riscontrata  nel Regno Unito, Europa, Stati Uniti e Hong Kong. Sebbene al momento rappresenta lo 0,1% delle infezioni Covid-19 a livello globale, potrebbe guadagnare terreno in Colombia e in Ecuador dove rappresenta il 39 e il 13% dei casi di Covid-19.

Gli esperti sono curiosi di sapere se questa nuova variante è più trasmissibile e causa casi gravi rispetto alla variante Delta che al momento è quella predominante in tutto il mondo. Nel Regno Unito sono stati identificati almeno 32 casi dove si pensa che la nuova variante sia stata portata dai viaggiatori in diverse occasioni. Il maggior numero dei casi sembra essersi verificato a Londra e su persone di 20 anni.

Inoltre secondo i dati la maggior parte delle persone che sono risultate positive alla variante Mu avevano ricevuto almeno una dose di vaccino anti-Covid. Finora non ha destato allarme tanto quanto Alpha e Delta, che sono classificate come varianti più gravi di preoccupazione, in gran parte a causa della loro maggiore trasmissibilità, ma anche preoccupazioni per eludere le difese immunitarie.

Al momento, non ci sono prove che stia superando la variante Delta e sembra improbabile che sia più trasmissibile. La fuga immunitaria può contribuire a futuri cambiamenti nella crescita. Parte della preoccupazione per Mu deriva dalle particolari mutazioni che porta. Un cambiamento genetico si trova nella variante Alpha collegata a una trasmissione più rapida. Altre mutazioni possono aiutare il virus a eludere le difese immunitarie, il che potrebbe dare alla variante un vantaggio rispetto a Delta man mano che l’immunità aumenta in autunno.

Foto di Dr StClaire da Pixabay