ray-Ban Stories Facebook
https://www.facebook.com/commerce/products/ray-ban-stories-%7C-wayfarer/3837232619710492?ref=video_fullscreen&referral_code=product_tag_on_video_fullscreen_397215495127269

Facebook annuncia il lancio degli occhiali intelligenti Ray-Ban Stories. Arrivano dunque i primi “occhiali intelligenti” del famoso Social. Realizzati in collaborazione con Ray-Ban avranno un paio di fotocamere per scattare foto e video, un microfono e un altoparlante per ascoltare i podcast e un assistente vocale per poter fare tutto a mani libere.

Facebook ha dunque collaborato con Ray-Ban per creare questi occhiali modellati sul design classico dei Wayfarer in cui è stato montato l’hardware necessario. Il dispositivo rimarrà comunque un prodotto Ray-Ban e costerà quasi 300 dollari.

 

Condividere momenti ed emozioni con chi è lontano

Monisha Perkash, capo della divisione Reality Labs di Facebook, ha affermato che con questo device “la nostra missione è aiutare a creare strumenti che aiutino le persone a sentirsi connesse sempre e ovunque. Vogliamo creare un senso di presenza sociale, la sensazione di essere proprio lì con un’altra persona che condivide lo stesso spazio, indipendentemente dalla distanza fisica”. Insomma un po’ come se si volesse permettere a due persone fisicamente distanti di poter osservare la stessa scena e viverla insieme.

Perkash ha affermato che l’obiettivo finale sarà quello di costruire veri occhiali per la “realtà aumentata. Ma, anche se i Ray-Ban Sories non lo sono ancora, Perkash afferma che “mentre aspettiamo che la tecnologia sia abbastanza buona, ci concentriamo su ciò che possiamo realizzare in questo momento. Stiamo dando vita al primo paio di occhiali intelligenti che fondono forma e funzione.”

Andrew Bosworth, dirigente del Facebook Reality Labs, ha affermato che gli occhiali sono stati “progettati per aiutare le persone a vivere il momento e a rimanere in contatto con le persone con cui stanno e con le persone con cui vorrebbero stare.” Bosworth ritiene che la collaborazione con Ray-Ban “è stata a dir poco stellare e attraverso il loro impegno per l’eccellenza siamo stati in grado di offrire stile e sostanza in un modo che ridefinirà le aspettative degli occhiali intelligenti. Stiamo introducendo un modo completamente nuovo per le persone di rimanere in contatto con il mondo che li circonda ed essere veramente presenti nei momenti più importanti della vita, e di avere un bell’aspetto mentre questo accade.”

 

I Ray-Ban Stories sono la versione “intelligente” dei classici Wayfarer

Il punto di forza dei Ray-Ban Stories è infatti proprio quello di fondere l’eleganza, il look e l’indossabilità dei classici Wayfarer, con degli smartglasses di qualità. La montatura degli occhiali infatti mantiene uno spessore di pochi millimetri più spessa di un normale paio di Wayfarer e di soli cinque grammi più pesante.

Perkash ritiene infatti che questi occhiali assomiglino davvero a dei normali Wayfarer. Sembrano dei veri oggetti di moda, piacevoli da indossare, e non un paio di strani occhiali robotici. “Crediamo che questo sarà il primo paio di occhiali intelligenti che le persone vorranno davvero indossare”, ha affermato Perkash.

Gli occhiali nascondono nella montatura una fotocamera, che si combina per riprendere immagini fisse da cinque megapixel e video fino a 30 secondi con un tocco lungo o breve dell’unico pulsante del dispositivo.

Ray-Ban Stories sono dotati anche di altoparlanti open-ear per ascoltare e un insieme audio di tre microfoni e per offrire una trasmissione vocale e audio di qualità per chiamate e video”. Questi microfoni consentono anche di controllare gli occhiali con la voce.

 

Condivisione e privacy in un unico paio di occhiali

Per proteggere la privacy degli utenti, come spiega un portavoce di Facebook “abbiamo dotato gli occhiali con protezioni hardware come un interruttore dell’alimentazione che permette di spegnere le fotocamere e il microfono, nonché un LED di acquisizione cablato alla fotocamera che emette una luce bianca quando si scattano foto o si registrano video per avvisare le persone nelle vicinanze.”

I video e le foto scattati con questi innovativi occhiali, potranno essere facilmente scaricati sul proprio smartphone per essere trasformati in pochi istanti in storie o post da condividere con i nostri amici, vicini o lontani che siano, tramite i nostri social, come mostrato nel video pubblicitario sulla pagina Facebook di Ray-Ban.

Ph. Credit: Ray-Ban via Facebook