Google Pixel 6 6 pro
Foto di mohamed Hassan da Pixabay

Non c’è ancora nulla di ufficiale da parte di Google, ma sono uscite le prime immagini dei nuovi smartphone Pixel 6 e Pixel 6 Pro, proprio in coincidenza con l’uscita del suo rivale iPhone 13 all’inizio di questa settimana. Entrambi gli smartphone sono esposti in mostra a New York City, dove è possibile ammirarli per scoprire le ultime novità.

Come già detto non esiste ancora una data ufficiale per il lancio di questi nuovi dispositivi, ma a quanto pare potrebbero essere in uscita nell’autunno 2021, sconvolgendo i più affezionati poiché solitamente l’azienda lancia i suoi smartphone a ottobre, tranne il Google Pixel 5 che è stato lanciato a fine settembre. Scopriamo insieme tutte le novità da sapere di questi nuovi telefoni.

 

Google, i nuovi Pixel 6 e 6 Pro potrebbero arrivare presto

Il Google Pixel 6 ha un colore arancione bicolore. In realtà ogni modello ha una combinazione di colori: un colore più scuro nella parte superiore, nella barra della fotocamera e una parte più chiara nella parte inferiore dello smartphone. La versione Pro ha un colore oro nella metà superiore ed inferiore. Dovrebbero esserci altre colorazioni: verde per la versione standard e argento per la versione Pro. In entrambe i modelli usciranno nella colorazione nera.

Il modello standard mostra una barra della fotocamera con 2 obiettivi mentre 3 nella versione Pro. Le specifiche delle fotocamere per il Pixel 6 includono una fotocamera grandangolare da 50 MP, una ultrawilde da 12 MP e un esclusivo teleobiettivo da 12 MP per la versione Pro. Le differenze tra i due dispositivi non sta solo nella fotocamera. La versione Pro includerà un display più grande, una batteria più grande, più RAM e una miglior fotocamera frontale.

Entrambi gli smartphone hanno qualcosa di davvero importante al loro interno: il chip Tensor. Negli anni Google ha fatto davvero passi da gigante con la fotografia computazionale basata sull’intelligenza artificiale nelle serie dei Pixel dal 2016. Inoltre sta abbandonando Qualcomm per la propria soluzione interna. Ovviamente non è stato possibile visionare la parte anteriore degli smartphone e non possiamo aggiungere ulteriori novità se non quelle già descritte. Non ci resta che aspettare la data presunta del lancio, prevista per l’autunno del 2021 e da capire se questi modelli saranno disponibili anche in Italia.

Foto di mohamed Hassan da Pixabay