granchi-evoluzione-specie-nuovi
Photo by Chandler Cruttenden on Unsplash

Alcuni scienziati sono al momento un po’ perplessi per un mistero evolutivo. Apparentemente in natura stanno continuando a comparire nuove specie di granchi, in sostanza animali si stanno di fatto evolvendo in quest’altri. Il processo principale, perlomeno identificato, è la carcinizzazione.

Le parole di Heather Bracken-Grissom, uno degli autori e professore al Dipartimento di Scienze Biologiche della Florida International University: “La carcinizzazione può essere definita come il processo evolutivo che porta alla forma simile al granchio. Sappiamo che il processo si è verificato più volte e la nostra attuale sovvenzione mira a comprendere meglio i driver e le implicazioni.”

 

Granchi: sono un pinnacolo evolutivo?

La domanda principale riguarda il motivo dietro a questo processo che porta gli animali ad avere la forma specifica dei granchi. Tale forma è evidente efficace dal punto di vista della sopravvivenza, tanto che altri animali cercano di emularla. Ci sono cinque gruppi separati di crostacei, una linea evolutiva nata 300 milioni di anni fa. Quando una cosa funziona difficilmente viene cambiata, ma viene anche imitata, un qualcosa che però in natura non è così immediato.

Le parole di un altro autore, Joanna Wolfe: “Almeno cinque gruppi di crostacei decapodi hanno evoluto una forma corporea simile a un granchio. Il pleon che viene piegato sotto il corpo è un bersaglio più piccolo per i predatori. Forse i granchi riescono a inserirsi meglio in piccoli posti dove nascondersi. Forse possono muoversi più velocemente con la capacità di camminare lateralmente. Ma non ci sono ancora prove sperimentali dirette che confrontino le forme cancerose e non cancerose su come possono comportarsi in alcune di queste strategie.”