Samsung Galaxy S21+

Samsung Galaxy S21+ rappresenta la giusta via di mezzo, tra il potente Galaxy S21 Ultra 5G, e l’entry level Galaxy S21, della lineup Galaxy del 2021 dell’azienda sudcoreana. Il prodotto presenta prestazioni bilanciate, nonché un comparto fotografico davvero incredibile, in grado di battagliare con i più importanti top di gamma dell’anno.

 

Estetica e Design

Il terminale riprende le stesse linee ed i materiali che abbiamo già visto su Galaxy S21, ha una back cover in policarbonato, la quale offre un’importante sensazione di robustezza generale, dettata dalla presenza di un frame in metallo, con una finitura opaca che non trattiene troppo le impronte. Il modulo delle fotocamere non è particolarmente in rilievo, riprende lo stesso colore del bordo, una volta poggiato sul piano di lavoro non balla più di tanto.

Le dimensioni raggiungono 161,5 x 75,6 x 7,8 millimetri di spessore, con un peso di 200 grammi; la sua forma bombata rende la presa più salda, è difficile pensare di utilizzarlo con una sola mano, pur restando nella media di quanto attualmente il mercato è in grado di offrire. Sui bordi troviamo tutta la connettività, sul lato destro tasti di accensione/spegnimento e del volume, mentre inferiormente il carrellino delle SIM, la USB type-C 3.2 Gen1 (con uscita video) e l’altoparlante.

 

Hardware e Specifiche

Il pannello anteriore è un Dynamic AMOLED 2X da 6,7 pollici di diagonale (169,5 millimetri), con risoluzione FullHD+ (2400 x 1080 pixel), supporto HDR10+, protezione Gorilla Glass Victus e 16 milioni di colori. Indubbiamente è un display di altissima qualità, sia per il rispetto della gamma cromatica (e l’ampiezza della gamma), che per quanto riguardano il dettaglio e la nitidezza generali. Non è il più definito che abbiamo mai visto, resta però in linea con le aspettative per un top di gamma.

Ciò che lo rende speciale è il refresh rate adattivo, il sistema si regolerà in automatico facendo variare la frequenza di aggiornamento tra 48 120Hz, garantendo difatti una fluidità superiore a tanti altri smartphone in commercio. La luminosità massima è più che sufficiente per un utilizzo sotto la luce solare diretta.

Il processore è il Samsung Exynos 2100, un octa-core con frequenza di clock a 2,9GHz, accoppiato con una GPU Mali G78 MP14, e processo produttivo a 5 nanometri. La configurazione prevede 8GB di RAM LPDDR5 e 128/256GB di memoria interna UFS 3.1 (sempre non espandibile). Il Samsung Galaxy S21+ non perde assolutamente un colpo, è uno smartphone performante sotto ogni aspetto, è rapido nell’eseguire qualsiasi applicazione (anche nell’apertura), ed è perfetto per il gaming, non scaldando troppo nella parte posteriore. Non abbiamo notato lag importanti da segnalare.

Lo sblocco del dispositivo può avvenire tramite il riconoscimento del viso 2D ed il sensore per le impronte digitali sotto il display. In entrambi i casi la velocità di sblocco è più che discreta, non è un fulmine come abbiamo visto su altri smartphone di fascia alta, tuttavia permette di accedere abbastanza rapidamente al sistema (un po’ meno per quanto riguarda lo sblocco con il viso).

Il Samsung Galaxy S21+ presenta certificazione IPX68, per la resistenza ad acqua e polvere; il carrellino delle SIM integra solamente due slot per il posizionamento di un paio di nano-SIM, non una microSD per l’espansione di memoria, presentando però il supporto all’eSIM. La connettività è rappresentata dal 5G, WiFi 802.11 ax dual band, bluetooth 5.0, chip NFC, GPS con GLONASS e Galileo, per finire con la USB type C 3.2 Gen1; è assente, come avrete notato, il jack da 3,5 millimetri.

L’audio è stereo, viene sfruttata anche la capsula auricolare, la quale fornisce una potenza bilanciata con lo speaker inferiore. Il volume massimo raggiungibile è sufficiente per soddisfare le esigenze di un ambiente da 25/30 metri quadrati senza perdita di dettaglio o di definizione, la qualità del sonoro è da vero e proprio top di gamma; i bassi sono abbastanza presenti, gli alti non sono troncati o distorti.

 

Fotocamera, sistema operativo e batteria

Il comparto fotografico è composto da 3 sensori differenti, suddivisi in un principale da 12 megapixel con apertura F1.8, affiancato da un grandangolare da 12 megapixel con apertura F2.2, e da uno zoom 3X ottico da 64 megapixel (fino a 30X digitale) con apertura F2.0.

In condizioni di forte luminosità gli scatti sono eccellenti sotto ogni punto di vista, i dettagli sono precisissimi, la nitidezza è a livelli estremi, come anche l’ampiezza della gamma cromatica. Il contrasto e la saturazione non sono eccessivi, ottimo anche il bilanciamento del bianco e la gestione delle forti luci. La resa rispecchia alla perfezione quanto ci aspettiamo da un top di gamma nel 2021, senza difetti particolari.

Nel momento in cui la luminosità cala, le immagini restano molto interessanti, sopratutto per quanto riguardano il dettaglio e la nitidezza generali. Il rumore digitale tarda a mostrarsi, è complicato realizzare foto mosse data la presenza dello stabilizzatore ottico, la saturazione ed il contrasto restano su ottimi livelli, anche il bilanciamento del bianco non tende al giallastro.

E’ presente la modalità notturna, di base le immagini sono già abbastanza dettagliate e con una discreta luminosità, attivandola però si riesce a catturare più luce, rendendo lo scatto molto interessante. Il miglioramento è notevole, è una modalità ben fatta e dall’ottima resa generale.

video vengono realizzati al massimo in 8K a 30fps, più realistica invece la risoluzione 4K a 60fps. La qualità rispecchia perfettamente tutto ciò che vi abbiamo appena raccontato, l’autofocus non ha presentato difetti particolari, si è comportato alla perfezione in ogni condizione di luce, dimostrando di essere veloce, preciso e affidabile. Stesso discorso per la stabilizzazione ottica, sarà possibile registrare tranquillamente camminando, creando un filmato stabile e dettagliato.

Anteriormente è stato posizionato un sensore da 10 megapixel con apertura F2.2, e la solita possibilità di ritagliare l’immagine, ottenendo due inquadrature differenti. La qualità resta anche in questo caso altissima, vengono raggiunti livelli di dettaglio e di nitidezza da vero top di gamma; siamo rimasti piacevolmente colpiti dall’ottima gestione delle forti luci, anche gli scatti in controluce non hanno presentato giochi o rumori fastidiosi, visti invece altrove.

Il sistema operativo è Android 11, con personalizzazione grafica One UI 3.1 e patch di sicurezza aggiornate al 1 novembre 2021. L’interfaccia è identica a quella già raccontata per Galaxy S21 e Galaxy Note 20 Ultra, considerata da molti come una delle più ricche di funzioni e complete al mondo. Gli manca la freschezza e la modernità di MIUI o ColorOS, però controbatte con menù eleganti, ben organizzati e facilmente raggiungibili. Le funzioni più importanti, tra le tante, sono Samsung Dex (la modalità desktop), l’assistente Bixby, la condivisione con Windows, un always on display ampiamente personalizzabile, lo spazio gioco, l’integrazione di base con Smart Things ed il menù laterale. Non abbiamo notato lag o rallentamenti di alcun tipo.

La batteria è infine un componente da 4800mAh, con ricarica rapida a 25 watt e wireless a 15 watt, in grado di garantire una autonomia complessivamente standard. Considerando una media di 3,30/4 ore di display attivo, con il Samsung Galaxy S21+ abbiamo totalizzato 3 ore 52 minuti con l’8% di carica residua, 3 ore e 42 minuti con il 2% o 3 ore e 8 minuti con il 4% residuo.

 

Samsung Galaxy S21+: conclusioni

In conclusione il Samsung Galaxy S21+ lo riteniamo sicuramente il più bilanciato tra tutti i modelli della serie Galaxy, sia in termini di dimensioni che di prestazioni generali. Il fratello minore, il Galaxy S21, era fin troppo piccolo e dall’autonomia ridottissima; queste sono le principali differenze, oltre al prezzo e un display più grande, con il modello recensito, ed è ciò che effettivamente ci spinge a consigliarlo a pieni voti. La cifra richiesta nel periodo su Amazon, per la variante da 128GB di memoria, si posiziona tra gli 800 e i 900 euro, possono sembrare tanti, ma vi assicuriamo che li vare tutti.

Samsung Galaxy S21+

806 euro
8.3

Design e Ergonomia

8.0/10

Display

8.5/10

Processore

8.5/10

Fotocamera

8.5/10

Batteria

8.0/10

Pros

  • Display eccellente con refresh rate a 120Hz
  • Processore performante senza scaldare troppo
  • Fotocamera di alto livello
  • Batteria migliore del Galaxy S21 (e più grande)

Cons

  • Manca il jack da 3,5 millimetri