Fujifilm Instax Link Wide

Stampare le proprie fotografie da smartphone non potrebbe essere più semplice, grazie alla nuova Fujifilm Instax Link Wide, un prodotto che riprende tecnicamente tutto quanto di buono abbiamo visto sui modelli della serie Fujifilm Instax, applicandolo alle pellicole Wide, ovvero dalle dimensioni più grandi rispetto alle tradizionali.

 

Estetica e Design

Il dispositivo è realizzato interamente in plastica opaca con un interessante effetto ondulato, il quale lo rende decisamente più appagante, e dal grip migliorato, infatti non trattiene le impronte e con mani bagnate (o sudate) difficilmente vi scivolerà. Le dimensioni favoriscono la portabilità generale, infatti raggiunge solamente 139 x 127,5 x 33,5 millimetri, con un peso complessivo che si aggira attorno ai 340 grammi.

Sulla superficie troviamo un pulsante fisico esattamente sotto il marchio, con un LED di stato che certifica il funzionamento e l’attività in atto, con una connettore inferiore (purtroppo microUSB), utile esclusivamente per ricaricare la batteria integrata. In confezione trova posto anche un comodo stand, più che utile per posizionare verticalmente la stampante e provvedere alla stampa corretta. I materiali utilizzati appaiono essere di discreta qualità, non sembra troppo resistente, però non abbiamo notato scricchiolii o defezioni particolari, se posizionato in uno zaino non rischia di rovinarsi o scheggiarsi.

 

Funzionamento

La Fujifilm Instax Link Wide non è una fotocamera istantanea, come la Instax Wide 300 (recensita da noi qui), ma una stampante per smartphone. Il suo funzionamento è garantito dall’applicazione Link Wide, la quale presenta un’interfaccia molto ben fatta, pulita e di facile comprensione. Abbiamo apprezzato moltissimo le personalizzazioni dei singoli scatti, infatti è possibile aggiungere scritte colorate, sticker (oltre 1600), emoticon, emoji, effettuare collage di più immagini su un’unica pellicola e similari, tutto in pochissimi click. Interessante è la possibilità di aggiungere allo scatto un QR code per linkare un sito web, integrare un suono, taggare una posizione o anche registrare un altro messaggio vocale.

La connessione avviene tramite bluetooth, il pairing è rapido e senza difetti o frequenti disconnessioni; l’unico appunto che può risultare noioso, riguarda l’auto-spegnimento del prodotto, infatti dopo pochi minuti si spegne in automatico, e se questi li avete spesi per modificare uno scatto, vi toccherà riaccenderla manualmente. Onde evitare incomprensioni, sottolineiamo che la stampante è esclusivamente per smartphone o dispositivi mobile, non è possibile stampare da computer o da altre periferiche, anche collegando via cavo i dispositivi.

 

Qualità di stampa e Batteria

Le pellicole vengono inserite posteriormente, è assente lo sportellino dal quale visualizzare gli scatti residui, ma è tutto raggiungibile facilmente dallo smartphone, con rapida visualizzazione della batteria residua. Le stampe vengono effettuate sulle Instax Wide, dalle dimensioni maggiorate rispetto alle pellicole standard, raggiungendo 86 x 108 millimetri, con immagine stampata di 62 x 99 millimetri; la velocità di stampa è estremamente elevata, infatti la macchina riesce a produrre il tutto in circa 12 secondi, lo sviluppo completo ne richiederà 90 prima della definizione.

La qualità di stampa è davvero eccellente, a tutti gli effetti la Fujifilm Instax Link Wide è una stampante premium ottima per gli scatti da smartphone sia di fascia media, che top di gamma. Chiaramente tutto dipende dalla qualità dell’immagine originaria, se utilizzato un dispositivo da 90 euro, la resa finale apparirà più sfocata e non precisa. Nei test abbiamo stampato immagini scattate da OnePlus 8 Pro, OnePlus Nord 2, Xiaomi Mi 10 e da mirrorless (poi importate su smartphone). Come potete vedere dalla galleria sottostante, le differenze sono pressoché minime, la gamma dinamica è sufficientemente ampia, i dettagli e la nitidezza sono ottimi, come anche il bilanciamento del bianco e la fedele riproduzione dello scatto originario.

La batteria è agli ioni di litio, non removibile, ma ricaricabile tramite il connettore integrato inferiormente. L’autonomia complessiva è più che soddisfacente, si aggira attorno ai 100 scatti (secondo Fujifilm), nelle nostre 40 stampe di test abbiamo consumato poco più della metà della batteria stessa. Ad ogni modo è una durata più che adeguata per un prodotto di questo tipo.

 

Fujifilm Instax Link Wide: conclusioni

In conclusione la Fujifilm Instax Link Wide è una stampante per smartphone veramente ottima sotto svariati punti di vista, in primis la qualità di stampa, infatti le immagini sono perfettamente riprodotte con un dettaglio ed una nitidezza quasi stupefacenti. Le dimensioni relativamente ridotte la rendono facilmente trasportabile, mentre i materiali di discreta qualità, permettono di inserirla in zaini senza troppi pensieri. L’ultimo aspetto più positivo riguarda chiaramente la dimensione delle pellicole, le wide propongono un’area di stampa più ampia, per godere nel miglior modo possibile dei propri scatti (eccellente anche l’applicazione mobile con la quale personalizzarli).

Dall’altro della medaglia troviamo solamente un discorso economico, la Fujifilm Instax Link Wide ha un costo di base di 149 euro di listino, a cui si dovranno aggiungere 20 euro circa per 20 pellicole.

Fujifilm Instax Link Wide

149 euro
8

Design e Estetica

8.0/10

Qualità stampa

8.5/10

Applicazione mobile

8.5/10

Prezzo

7.0/10

Pros

  • Applicazione mobile veramente ben fatta
  • Dimensioni contenute
  • Qualità di stampa ottima
  • Materiali di buona qualità

Cons

  • Prezzo elevato (anche delle singole pellicole)