Aeterna Noctis

Aeterna Noctis è un nuovo metroidvania 2D, ovvero sullo stile di Metroid Dread (qui la nostra recensione), realizzato dallo studio ispanico Aeternum Game Studios, per tutte le console (anche next-gen con versioni dedicate) e PC. Il prezzo di vendita di circa 29 euro rende giustizia ad un’esperienza che sin da subito appare essere discretamente realizzata, ma scopriamolo da vicino nella nostra recensione.

 

Trama

L’avventura inizia con una approfondita spiegazione del contesto narrativo che funge da contorno, una scena di intermezzo con una discreta direzione artistica e dalla buona realizzazione (sebbene l’intero gioco sia localizzato solo in lingua inglese). Il mondo è controllato da Caos, una figura divina in grado di generare esseri umani (ed anche piani dimensionali), dotati di libero arbitrio. Come nella realtà, la malvagità è purtroppo innata in buona parte della popolazione, per questo si vengono a creare due fazioni: luce e oscurità, con relativi condottieri.

La coesistenza non sembrare attrarre gli esseri umani, più volte si scontrano gli uni con gli altri per dominare il mondo, schiacciando chi si trova dall’altro lato della barricata. Caos però è stanco di una così lunga diatriba, decide di entrare “in gioco” imprigionando i due condottieri all’interno di un loop eterno; di base sono diventati immortali, la loro lotta è continua, ogni determinato intervallo temporale l’uno sovrasta l’altro, privandolo di tutti i poteri e della forza che lo contraddistingue. Per poi ricominciare daccapo.

Nel corso dell’avventura impersoneremo il re dell’oscurità, sconfitto dalla regina della luce, e privato di tutte le proprie abilità, intraprende un viaggio che lo porterà a recuperare i poteri sparsi per un mondo ricco di pericoli.

 

Grafica

Graficamente Aeterna Noctis è molto interessante, la forte ispirazione ad Hollow Knight si nota sia nel gameplay, che negli artifici che accompagnano la partita. La visuale “annebbiata” e mai pulita, conferisce una suggestione complessivamente piacevole, e spinge verso l’unicità. Tale peculiarità la notiamo più che altro nella completa realizzazione mano, avete capito bene è stato disegnato interamente da penne vere e proprie, per questo non possiamo che elogiare il lavoro svolto ed apprezzare pienamente la resa finale.

I boss, i nemici ed i vari personaggi hanno la loro unicità, gli scenari appaiono essere troppo simili gli uni con gli altri, rischiando di diventare monotoni nel tempo. Buone le texture e la risoluzione in generale; le meccaniche sono classiche di tutti i metroidvania, senza differenze o negatività particolari. Nella nostra prova su PS5 abbiamo apprezzato la scelta di proporre una versione apposita per la next-gen, con valorizzazione dell’HDR (e quindi dei punti luce), senza un adattamento ai grilletti adattivi e al DualSense. Il frame rate è stato stabile e senza rallentamenti particolari.

Come anticipato, è un gioco localizzato solo in lingua inglese (anche nei testi), sebbene il livello di conoscenza richiesto non sia particolarmente elevato. Il comparto sonoro è discreto, i brani selezionati accompagnano ritmicamente alla perfezione l’avventura.

 

Gameplay e Stile di gioco

Aeterna Noctis è un metroidvania 2D dal livello di difficoltà particolarmente elevato, sopratutto nelle boss fight. Una volta caduto in un punto imprecisato della Terra, il re delle tenebre deve raggiungere le aree in cui recuperare le abilità perdute. L’esplorazione è resa complicata da una mappa dalla difficile interpretazione (che ricorda Ori), e non sempre precisa. L’incontro con i mercanti è fondamentale per acquistare le carte, svelando l’area in ogni sua parte, in caso contrario sarà necessario recarsi in ogni piccolo anfratto.

I guadagni si ottengono uccidendo i nemici, i quali rilasceranno anche i “punti abilità”; la progressione del personaggio è ammirevole, un albero di potenziamenti ci attende, con la peculiarità di non poterli attivare se non seduti su un trono (location fondamentale per il teletrasporto, ma posizionati erroneamente). I punti di salvataggio automatico sono molto frequenti, facilitando la vita di coloro che moriranno molto spesso. Ogni qualvolta questo accadrà, sarà obbligatorio tornare nell’esatto punto della propria morte, per poter proseguire (o comunque uccidere il nemico che ci ha trafitti).

Le fasi platform sono complessivamente ben realizzate, e molto varie grazie a circa 15 ambienti differenti, ciò che stona è la precisione richiesta all’utente, collegata con comandi non affidabili al 100%. La differenza tra le due parti è ampia, capita spesso di cadere non per nostra colpa, quanto per l’imprecisione del sistema di controllo. Il combat system, invece, è semplice ed intuitivo (non potevamo chiedere di meglio).

Aeterna Noctis ha un’anima hardcore, il grado di sfida è elevato sin da subito, sia nelle fasi platform che negli scontri con i nemici. Le difficoltà maggiori si incontrano nelle boss fight, variegate ed uniche nel loro genere, dimostrano un’ottima dose di creatività da parte degli sviluppatori, indiscutibilmente la parte più apprezzata dell’intera esperienza.

 

Aeterna Noctis: conclusioni

In conclusione Aeterna Noctis è un discreto metroidvania 2D con tante idee ed una buona base di partenza, ma che con il tempo si perde in piccolezze stilistiche e di gameplay, non sempre all’altezza della situazione. I suoi punti di forza sono sicuramente una grafica bellissima da vedere ed unica nel proprio genere, una trama avvincente, un combat system semplice ed adeguato, con boss fight di altissimo livello (ottime anche la progressione ed il grado di difficoltà).

Dall’altro lato della medaglia troviamo ambienti troppo simili e monotoni, intere aree “piatte” non possono essere risollevate da un boss eccellente, una mappa dalla difficile comprensione (ed utilizzo), nonché un posizionamento di troni e punti di salvataggio abbastanza sbilanciato. Il sistema di controllo non è così preciso quanto avremmo sperato, sopratutto in un gioco in cui il minimo spostamento può fare la differenza.

Aeterna Noctis

29 euro
7.4

Trama

7.0/10

Grafica

8.0/10

Gameplay

7.0/10

Longevità

7.5/10

Ambientazione

7.5/10

Pros

  • Graficamente molto bello
  • Ambientazioni credibili e ben realizzate
  • Trama complessivamente interessante
  • Buona longevità

Cons

  • Mappa scomoda da utilizzare
  • Sistema di controllo non sempre preciso