tesoro-nascosto-tasso-monete-romane

In Italia, e anche in diverse zone di Europa, non è così strano imbattersi in qualcosa di epoca romana ancora sepolta. Nel nostro paese è così comune che la maggior parte delle volte non ci si stupisce neanche più e a dire il vero potrebbe anche essere un fastidio. Diversa è la situazione in questo e per diversi motivi. Per cominciare si tratta di un tesoro ritrovato in Spagna e il protagonista è un tasso.

Gli esperti lo definisco come un ritrovamento eccezionale, un tesoro da 209 monete romane databili fino indietro fino al terzo secolo dopo Cristo. Si trovavano in una grotta nella regione settentrionale delle Asturie, proprio nella casa del tasso. C’è stato un pizzico di fortuna visto che è stata una recente forte nevicata ad aver permesso tutto questo.

 

Un tesoro nascosto antico

La situazione meteorologica estrema ha costretto il tasso a cercare più cibo di fortuna all’interno della propria tana. Si è messo a scavare più a fondo in cerca di bacche o insetti nel terreno finendo per scoprire le monete nascoste. Un aspetto interessante di tale tesoro è che le monete in questione arrivavano da tutto l’impero, insomma avevano viaggiato insieme al suo proprietario.

Per la zona si tratta del grosso ritrovamento di epoca romana di sempre ed è tutto merito di un animale, ma non è la prima in generale. Sono state trovate diverse monete in giro. Per esempio, come riporta il Guardian, 85 anni fa sono stati riportati alla luce 14 monete d’oro del regno di Costantino stipate in un piccolo sacchetto.

Ph. credit: Wikipedia