Facebook Reels
Facebook Reels

Dopo un periodo di test esclusivo per gli utenti degli Stati Uniti, i Reels di Facebook sono arrivati anche nel nostro paese. Una novità di Meta che, a detta loro, dovrebbe dare più spazio alla creatività dei creator permettendo, allo stesso tempo, di guadagnare. Ma in cosa consistono precisamente e come funzionano? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Non è la prima volta che Meta utilizza il termine “Reel”. Se siete esperti di social, infatti, saprete bene che questi sono già presenti su Instagram da un bel po’. La controparte di Facebook, altro non è che una versione rivisitata della funzione omonima già presente sull’altro social.

 

Facebook Reels: in che consistono e perché permettono di guadagnare soldi

I Reels sono dei piccoli video della durata massima di 60 secondi. Il loro scopo, come già accennato, è quello di dare visibilità e sfogo alla creatività dei migliaia di creator presenti sul social. Grazie a questi, infatti, è anche possibile guadagnare dei soldi. Crearne uno è facile ed intuitivo. Tutto ciò che bisogna fare è entrare su Facebook è cliccare sull’icona dei Reel nella parte alta del feed e girare il proprio video. In alternativa, è anche possibile caricare un video pre-registrato dalla galleria del proprio smartphone. In fase di editing, tra le tante cose, i creatori possono anche monetizzare i video aggiungendo pubblicità all’interno dei contenuti. Più sono le visualizzazioni al video, più è alto il ricavato in denaro reale!

La funzione è appena stata lanciata e non presenta ancora la stragrande maggioranza di strumenti che offrono i servizi concorrenti (TikTok). Nelle prossime settimane, Meta lancerà una serie di aggiornamenti che permetteranno di rendere la novità sempre più interessante. Restate in attesa per eventuali aggiornamenti a riguardo.

Ph. credit: about.fb.com