smartphone effetto bokeh
Photo by Ferdinand Stöhr on Unsplash

Sei appena stato sui social e hai notato le meravigliose foto con sfondo sfocato che ha pubblicato il tuo follower. Quello che hai visto, è un effetto che, molto facilmente, puoi realizzare anche tu con il tuo smartphone, qualunque esso sia. L’effetto si chiama bokeh ed è stato introdotto nel mondo degli smartphone già da qualche anno. Vuoi sapere come fare per utilizzarlo? Bene, sei nel posto giusto!

Dare sfogo al proprio estro creativo è sempre una cosa bella. Quando ci si sofferma a fare scatti senza filtri, però, le idee vengono enormemente limitate. Un modo per catturare scatti particolari, anche con lo smartphone, è servendosi di effetti e modalità. Sicuramente l’effetto dello sfondo sfuocato, o bokeh, è uno dei più gettonati. Scopriamo insieme come utilizzarlo!

 

Smartphone: fare foto con sfondo sfuocato in semplici passi

Se avete a disposizione uno smartphone di fascia alta, quasi sicuramente avrete a disposizione l’effetto bokeh direttamente all’interno dell’app fotocamera nativa del dispositivo. Che sia iOS o Android, la procedura per utilizzare la modalità è molto semplice. Basta, infatti, aprire l’app fotocamera e scorrere tra i vari effetti. Su iPhone, la modalità che permette di ottenere uno sfondo sfocato si chiama “Ritratto”. Su Android, invece, il nome potrebbe variare in base al tipo di smartphone (Portrait, fuoco vicino, ecc.). Alcuni smartphone di ultima generazione, infine, permettono di regolare il grado di sfocatura prima di effettuare uno scatto. Altri ancora, permettono di modificare la sfocatura a foto già scattata. In poche parole, possibilità infinite.

Se avete uno smartphone, invece, che non supporta di default la modalità bokeh, non disperate. Esistono in campo una marea di app che permettono di ottenere effetti simili grazie ad ottimizzazioni software. Quelle che andiamo ad elencare sono solo alcune di quelle disponibili:

  • AfterFocus (gratuita per Android, 0,99 euro per iOS);
  • Pixlr (gratuita per iOS e Android, ma bisogna pagare un abbonamento se si vogliono sbloccare tutte le funzioni);
  • Point Blur (disponibile gratuitamente solo per Android);
  • Bokeh lens (disponibile a 0,99 euro solo per iOS).