Truffe online
Photo by Clint Patterson on Unsplash

In questi giorni, diversi utenti stanno ricevendo dei messaggi da parte del numero ufficiale della Regione Lazio in merito all’uscita di un decreto che permette di ottenere dei buoni benzina. Qualcosa di davvero allettante considerando il prezzo non proprio economico del carburante. Peccato, però, che si tratti di un’altra delle tante truffe online. Come bisogna proteggersi?

Non è la prima volta che il numero ufficiale della Regione Lazio viene violato per inoltrare messaggi truffa. Questa, ha fatto sapere di essere a conoscenza della problematica e di aver già denunciato il tutto alla polizia postale. L’SMS è corredato da un link. La cosa importante è non cliccarci sopra. Scopriamo insieme perché.

 

Truffe online: l’SMS sui buoni benzina che ti ruba i dati

Nel testo dell’SMS si può leggere: “Gentile utente, e uscito il decreto per il buono benzina ! Ottienilo ora: (link da cliccare)“. Da un’attenta osservazione del messaggio si capisce subito che si tratta di un qualcosa di sospetto. Sono presenti, infatti, errori di punteggiatura e di gramatica che un reale messaggio ufficiale non presenterebbe. Tuttavia, alcuni potrebbero comunque cadere nel tranello. L’SMS è corredato da un link che riporta ad un falso sito della Regione Lazio che richiede agli utenti di immettere i loro dati per ricevere il buono. Inserendoli, non solo non si riceve nessun buono, ma si consegnano i proprio dati ai cybercriminali.

Come già detto, la Regione Lazio si è già mobilitata per fermare al più presto la truffa. Al momento, non esiste nessun tipo di decreto riguardo dei buoni carburante. Qualsiasi SMS riguardante essi, quindi, è un tentativo di truffa. Se avete ricevuto l’SMS, il consiglio è di non aprirlo e di cestinarlo direttamente.