Sony SRS-NB10

Il Sony SRS-NB10 è un prodotto assolutamente atipico, uno speaker wireless indossabile, o meglio ad archetto da posizionare attorno al collo, in vendita ad un prezzo di listino di 150 euro. Riuscirà Sony a superare il prodotto della diretta concorrente Panasonic (qui trovate la nostra recensione)? scopriamolo assieme.

 

Design e Estetica

Al tatto il prodotto appare sin da subito realizzato con materiali di assoluta qualità, sebbene sia interamente in plastica flessibile, con una copertura gommata, offre a tutti gli effetti la sensazione di premium. Le impronte e la polvere non si vedono, anche se dovesse cadere, difficilmente si romperà (ma non provateci).

Le dimensioni sono in linea con le aspettative, si aggirano attorno ai 191 x 49 x 185 millimetri, con un peso di 113 grammi. La lunghezza non è eccessiva, in altre parole non scende troppo verso il petto, ed è sicuramente un bene. Da un prodotto di questo tipo ci aspettiamo una ergonomia eccellente, e dobbiamo ammettere di essere rimasti piacevolmente colpiti.

Questi è realizzato da due parti rigide leggermente arcuate, ove troviamo gli altoparlanti, collegate tra loro da un archetto morbido e flessibile. Sul lato sinistro trovano posto i pulsanti fisici, con rivestimento in gomma, per il controllo della riproduzione; sul destro, invece, l’accensione/spegnimento, il collegamento al bluetooth e la possibilità di silenziare il microfono. Appena dietro si trova un piccolo sportellino che nasconde la porta USB type-C per la ricarica, data la presenza di una batteria integrata. Il feedback tattile è buono, la corsa è sufficiente ed il materiale differente permette di riconoscerli, anche senza abbassare lo sguardo.

Una volta indossato il Sony SRS-NB10 non è assolutamente pesante, è più leggero ed ergonomico del modello Panasonic, le due estremità, come anticipato, non sono troppo lunghe, né ingombranti. Non avendo un peso elevato, l’archetto sulla parte posteriore del collo lo sentiamo appena, si appoggia molto delicatamente, favorendo l’utilizzo anche per sessioni prolungate. L’ergonomia è eccellente, essendo poi un prodotto con certificazione IPX4, non ci dovremo preoccupare del sudore o degli schizzi d’acqua; il posizionamento dei pulsanti è perfetto, né comunque intralcia l’accesso.

 

Hardware e Prestazioni

Il Sony SRS-NB10 integra uno speaker full-range dal volume molto elevato, più che sufficiente per la tipologia del prodotto, senza una eccessiva distorsione, o troncamenti delle frequenze più elevate.

La qualità del suono è complessivamente molto buona, sopratutto per i medi e gli alti; abbiamo apprezzato il dettaglio e la nitidezza generali, caratteristici di Sony, come sulle più quotate cuffie overt-the-ear del brand. Meno i bassi, date le ridotte dimensioni dello speaker, indubbiamente non ci si poteva aspettare di più, ma spesso si sentono davvero troppo poco. Per cercare di superare i limiti, l’azienda ha integrato un passive radiator nella parte inferiore, senza però riuscire a raggiungere i risultati desiderati. Il suono è comunque ben bilanciato, in linea con la fascia di prezzo.

Come anticipato, il prodotto integra sulla superficie anche i microfoni, per gestire perfettamente le chiamate. Ottima la riduzione del rumore ambientale, dall’altro lato del telefono difficilmente hanno sentito cosa accadeva attorno a noi; senza difetti il dettaglio e la nitidezza della voce riprodotta.

Se utilizzato in un ambiente con altre persone, difficilmente le andrete a disturbare, ma non avrete la stessa privacy dell’utilizzo di cuffie o auricolari. I due speaker rivolti verso l’alto spingono il suono verso le nostre orecchie, senza azzerare completamente la dispersione, leggermente presente. Non è chiaramente al livello di un vivavoce, però a due metri di distanza potrebbero carpire le parole (dipendentemente dal volume utilizzato).

L’ultima funzionalità interessante, riguarda la possibilità di accoppiare il prodotto a due dispositivi in contemporanea; una scelta azzeccatissima, che estende notevolmente le possibilità di utilizzo, in quanto potrete ad esempio ascoltare la musica dal notebook, per rispondere ad una chiamata ricevuta sul cellulare, senza doverlo scollegare.

La compatibilità è estesa ad ogni device in commercio, data la connettività bluetooth 5.1, con supporto a A2DP, SBC e AAC e portata massima di 30 metri. L’assenza del codec apTX non deve preoccupare, il sincrono audio/video è perfetto in ogni situazione. La batteria è completamente ricaricabile tramite la porta USB type-C, garantisce una autonomia eccellente, fino ad un massimo di 20 ore continuative, con supporto alla ricarica rapida (10 minuti collegato per 1 ora di utilizzo).

 

Sony SRS-NB10: conclusioni

In conclusione il Sony SRS-NB10 è indubbiamente un prodotto atipico, ma dal grandissimo potenziale. Abbiamo apprezzato i materiali utilizzati nella costruzione, l’ergonomia generale (come anche il peso), per finire con la qualità del suono (in termini di dettaglio e nitidezza) e l’autonomia generale.

Dall’altro lato della medaglia troviamo solamente la riproduzione dei bassi, poco corposi ed importanti, in confronto a quanto Sony ci ha abituato su altri suoi prodotti.

Sony SRS-NB10

135 euro
8.1

Estetica e Ergonomia

9.0/10

Qualità audio

8.0/10

Qualità microfoni

8.0/10

Autonomia

8.0/10

Prezzo

7.5/10

Pros

  • Ottimi materiali di costruzione
  • Ergonomia al top
  • Audio dettagliato e nitido
  • Ottima autonomia

Cons

  • Bassi poco corposi