Yeedi, noto brand devoto ai robot aspirapolvere, ultimamente ha preso il sopravvento su Amazon a causa del suo stretto rapporto qualità-prezzo. Di questa stessa linea, abbiamo già provato alcuni prodotti, come Robot Aspirapolvere Yeedi: un valido aiuto per le pulizie di casa per chi è sempre di corsaYeedi 2 Hybrid Robot Vacuum Cleaner: uno dei migliori amici della casa!

Oggi è la volta del nuovo robot aspirapolvere Yeedi Hybrid e racconteremo qual è stata la nostra esperienza con questo dispositivo ideale per mantenere pulita casa e/o ufficio.

Prima di procedere, vi ricordiamo che è possibile acquistare Yeedi Vac 2 Pro a 449,99 euro su Amazon dove è possibile usufruire anche di un codice sconto direttamente al momento dell’acquisto.

 

Design e materiali

Questo Yeedi Vac 2 Pro eredita il design classico di questo tipo di dispositivo. Sebbene le novità siano poche, il dispositivo è comunque un buon prodotto che non tradisce le nostre aspettative. Realizzato in plastica opaca sulla sua parte superiore, proprio qui troveremo il suo pulsante “Power” con indicatore LED e la fotocamera che si occuperà di mappare l’area di pulizia e che fa da corona al dispositivo.

Nella parte inferiore è presente una spazzola rotante, la spazzola mista centrale anch’essa rotante e le due ruote di sollevamento. Nella parte posteriore è posizionato il serbatoio dell’acqua, mentre quello dello sporco è alloggiato nella parte superiore dietro il coperchio. Anche la base di ricarica è realizzata ospitando un cavo di ricarica che si nasconde all’interno, cosa che si fa apprezzare per sfruttare al meglio lo spazio che rimane tra la base di ricarica e la parete.

 

Caratteristiche tecniche e aspirazione

Si tratta di un dispositivo ampiamente sviluppato, non manca praticamente nulla. E questo aspetto è apprezzabile vista la sorprendente fascia di prezzo. Per quanto riguarda la potenza di aspirazione abbiamo un massimo di 3.000 pascal.

Nella parte superiore si trova la telecamera Visual-SLAM, mentre nella parte inferiore abbiamo sensori di livello e distanza che aiutano il robot a navigare per casa in modo più efficiente. Ho trovato la funzione di evitamento intelligente degli ostacoli 3D molto buona: a volte, infatti, capita che un robot possa urtare più volte contro un ostacolo perchè non in grado di evitarlo in anticipo. Disguido che non ho rilevato con questo modello. Capacità dovuta al sistema di mappatura che, evidentemente, risulta essere molto accurato. L’evitamento degli ostacoli 3D può essere testato solo dopo che il robot ha terminato l’apprendimento del layout. Per garantire la massima copertura della tua casa, durante la fase di apprendimento della mappa (dunque la prima mappatura), il robot Yeedi toccherà delicatamente le assi della casa e dei mobili e gli oggetti con i suoi “paraurti” nella parte anteriore per apprendere meglio la loro disposizione. Dopo aver terminato la fase di apprendimento della mappa, 3D Obstacle Avoidance si accenderà automaticamente per schivare piccoli e grandi ostacoli a terra ed evitare di rimanere bloccato. E’ possibile accedere alla sezione Preferenza pulizia nell’app Yedi per configurare ulteriormente l’impostazione di Evitamento ostacoli 3D per adattarla alla tua casa/ambiente.

Il robot Yeedi possiede anche un sensore di rilevamento di eventuali tappeti. Questo mira ad identificarli ed evitarli in modalità di pulizia, ma aumenta la potenza di aspirazione durante il processo rispettivo mentre è nella modalità consona per ottenere una migliore pulizia.

La capacità del serbatoio di scarico è di 420 ml, mentre il serbatoio dell’acqua è di 180 ml. A livello di connettività ci si affida al Wi-Fi. Il sistema di lavaggio oscillante e forte ha una potenza di aspirazione di 3000 Pa. E, provando il prodotto, è proprio su questa funzione di potenza di aspirazione che ci siamo concentrati.

Ovviamente, è disponibile un manuale di istruzioni (disponibile in più lingue, fortunatamente). Tuttavia, a livello tecnico la sua gestione è abbastanza intuitiva.

 

Configurazione e applicazione

Per quanto riguarda la configurazione, si usufruisce di un’applicazione Yeedi che ci ha sorpreso per il suo buon design e si è rivelata un buon punto di riferimento. E’ disponibile sia Yeedi per Android che Yeedi per iOS.

L’applicazione ci consentirà di sincronizzare facilmente il robot con i seguenti passaggi:

  • Accedi;
  • Clicca su “Aggiungi un robot”;
  • Entriamo nella rete Wi-Fi e inseriamo la password;
  • Aspettiamo che la configurazione finisca.

Il processo è semplificato con il codice QR sotto il coperchio superiore. Questa applicazione Yeedi è abbastanza semplice, possiamo seguire la pulizia della mappa in tempo reale e specificare la pulizia solo di alcune stanze, limitare le aree o pulire completamente la casa. Come previsto, sulla mappa possiamo assegnare ruoli alle stanze.

Per quanto riguarda il rumore durante l’operatività del robot, segnalo che non è assolutamente fastidioso sebbene non troppo silenzioso. Insomma, è un motore il cui rumore rientra negli standard.

Inoltre, il dispositivo “comunica” con noi attraverso un altoparlante che fungerà da indicatore di stato sia quando inizia che quando finisce la sua attività. Ovviamente, è prevista anche una richiesta di aiuto quando rimane “bloccato” in qualche ostacolo o tappeto inceppato.

 

Spazzare, aspirare e pulire

Per quanto riguarda il panno utilizzato, è dotato di un mop usa e getta (io l’ho usato più volte e l’ho anche lavato in lavatrice!) acquistabile su Amazon attraverso la stessa modalità di acquisto del dispositivo e che inseriremo nel serbatoio dell’acqua per una migliore asciugatura. Si consiglia di provare prima a strofinare le aree di prova. Questo perchè nelle aree con pavimenti in ceramica il livello massimo dell’acqua può creare segni che rimangono ben visibili in controluce. Se il pavimento è in parquet, è preferibile optare per l’opzione del flusso d’acqua minimo.

Per quanto riguarda l’aspirapolvere, segnalo che la durata dell’attività è proporzionata alla potenza più che sufficiente per i suoi passaggi previsti. La durata della sua carica gli ha permesso dunque di effettuare alla perfezione la pulizia in tutte le aree prescelte.

 

Conclusioni

Questo Yeedi Vac 2 Pro ci ha offerto un’esperienza ideale e ben in linea con il suo costo. A livello di aspirazione abbiamo dei buoni risultati, paragonabili a prodotti di prezzo e portata maggiori sia in termini di aspirazione che di autonomia. Lo stesso accade con l’applicazione che, come detto, è un buon “telecomando” e si rivela una delle più accurate sul mercato. Il risultato finale beneficia di tutte queste sezioni e lo rende un prodotto consigliabile nella fascia media.

Allo stesso modo, segnalo però il fatto che la funzione lavante è poco attraente rispetto a prodotti con queste caratteristiche. Questo perchè probabilmente non inumidisce il pavimento come dovrebbe. Anche le prestazioni della fotocamera sono buone – forse un po’ inferiore alla mappatura di LiDAR – ma permettono comunque di salvare una mappa. E sì, solo una mappa.