asteroide verso la Terra
Foto di Родион Журавлёв da Pixabay

Per il secondo anno consecutivo l’asteroide 388945, dal diametro di quasi 500 metri, si troverà a passare molto vicino alla Terra. L’asteroide infatti si era già avvicinato al nostro Pianeta nel maggio del 2020.

Ad avvertirci di questo nuovo passaggio è la NASA (National Aeronautics and Space Administration), che da tempo monitora l’asteroide che, a causa delle sue imponenti dimensioni, è considerato potenzialmente pericoloso per il nostro Pianeta. Una roccia spaziale di tali dimensioni infatti potrebbe causare enormi danni se dovesse mai colpire la Terra.

 

Un asteroide potenzialmente pericoloso che ci fa visita ogni due anni

Ma secondo i calcoli degli scienziati spaziali possiamo stare tranquilli almeno per questo passaggio. L’asteroide infatti si troverà ad una distanza minima dalla Terra di circa 4 milioni di chilometri. Una simile distanza può sembrare davvero enorme, ma nello spazio le distanze assumono proporzioni decisamente diverse e anche diversi milioni di chilometri non sono una distanza così imponente. Per questo la NASA considera come “ravvicinato” il passaggio dell’asteroide e lo tiene sotto controllo.

Il passaggio dell’asteroide 388945 (2008 TZ3) accanto alla Terra avrà luogo esattamente alle 8:48 del mattino del 16 maggio e si troverà leggermente più lontano rispetto al passaggio del 2020, quando la sua distanza minima dalla Terra fu di poco meno di 3 milioni di chilometri.

La roccia spaziale compie la sua orbita attorno al Sole ritrovandosi a passare accanto alla Terra ogni due anni. Il prossimo passaggio dunque avverrà nel 2024, ma si troverà ad una distanza decisamente maggiore, ben 11 milioni di chilometri. La prossima volta che l’asteroide si troverà a passare nuovamente vicino alla Terra sarà solo nel 2163.

Foto di Родион Журавлёв da Pixabay