Teufel Cinebar 11

Teufel Cinebar 11 MK2 e T6 Subwoofer MK2 sono due prodotti pensati per essere utilizzati assieme, nel set denominato Teufel Cinebar 11 2.1, in vendita sul sito ufficiale dell’azienda ad un prezzo di listino di 499 euro. Come si comportano? conosciamoli da vicino nella nostra recensione completa.

 

Teufel Cinebar 11 MK2: design e estetica

Il prodotto è realizzato interamente in plastica, nel nostro caso di colorazione nera opaca, con dimensioni relativamente ridotte, rispetto a quanto è possibile trovare sul mercato. Nello specifico raggiungono 94,8 x 6 x 8,3 centimetri, con un peso che si aggira attorno a 1,81 kg. Ciò che stupisce è la capacità di Teufel di condensare tanta qualità in così poco spazio, poiché a tutti gli effetti è relativamente basso ed ha pochissima profondità.

I materiali utilizzati appaiono sin da subito di qualità, ottima la scelta di integrare appositi piedini per evitare lo scivolamento, ed il corretto posizionamento. Superiormente sono presenti pulsanti touch per il controllo della soundbar, senza offrire un feedback aptico. In confezione è comunque presente un fornito telecomando, per controllare il tutto stando comodamente seduti sul divano.

connettori presenti nella parte posteriore si suddividono tra jack da 3,5 millimetri in ingresso (la classica AUX per trasmettere fisicamente la musica), una HDMI 3D ARC CEC, una HDMI TV ed un ingresso ottico. Il prodotto non presenta batteria, deve essere sempre collegato ad una presa a muro, ma ricordiamo integrare la connettività bluetooth 5.0 (con supporto ai codec Qualcomm aptX), sarà quindi possibile sfruttare la soundbar alla stessa stregua di un classico altoparlante bluetooth, trasmettendo la musica da un qualsiasi dispositivo.

Al centro della parte frontale, trova posto un piccolo display sul quale vengono visualizzate tutte le informazioni di riproduzione.

 

Teufel T6 Subwoofer MK2: design e estetica

Nel set della Cinebar 11, troviamo anche il T6 Subwoofer MK2, un vero e proprio subwoofer ultracompatto ad alte prestazioni, il cui utilizzo è consigliato in ambienti fino a 20 metri quadrati. Il prodotto è decisamente solido e robusto, sin dal primo approccio, ricordiamo avere un peso di 7,66 kg, appare realizzato con materiali di altissima qualità, e resistenti ad ogni intemperia domestica.

Dimensionalmente è in linea con le aspettative, è forse più stretto di moltissimi altri subwoofer in commercio, cosa positiva e consigliata per gli utenti con poco spazio a disposizione. Nello specifico raggiunge 12 x 42 x 42 centimetri, il posizionamento è difatti facilitato in tantissimi ambienti. La nostra colorazione bianca lo rende molto simile ad un elemento d’arredo, non sfigura anche nelle case più moderne. Comodi i piedini che lo sollevano di circa 1,5 centimetri dal pavimento, senza dimenticare che può essere tranquillamente posizionato anche in orizzontale (data la presenza del sub solo su un lato del prodotto).

La connessione con la soundbar è wireless, non sono richiesti collegamenti fisici tra le parti, il pairing è rapidissimo e stabile, si può richiedere premendo un pulsante sulla parte posteriore. A fianco dello stesso, troviamo una leva con la quale regolare il livello dei bassi (data l’assenza del telecomando dedicato), in modo da personalizzare il sound secondo le proprie esigenze. In ultimo, segnaliamo la possibilità di adattare l’output in relazione al posizionamento del prodotto (in verticale, orizzontale o simili), spostando la piccola levetta, con tanto di immagini esplicative allegate, sempre presente posteriormente.

 

Qualità audio

La soundbar è caratterizzata da 2 tweeter da 20 millimetri e da 6 midrange da 44 millimetri, per la realizzazione di un sistema a 2 canali, pienamente compatibile con le tecnologie Dolby Digital, Dolby Pro Logi II e DTS Digital Surround. La potenza totale in uscita, per il singolo prodotto, si aggira attorno ai 65 watt.

Spostando l’attenzione sul subwoofer, troviamo al suo interno un woofer da 165 millimetri di diametro realizzato in cellulosa, con pressione massima di 96 dB/m ed un range di frequenza tra 31 e 200Hz. Il volume interno di 12,4 litri permette di percepire in diverso modo le dimensioni del prodotto, non può essere utilizzato singolarmente, deve esse sempre collegato via wireless ad una soundbar.

La resa audio di quest’ultima la possiamo ritenere di fascia medio-alta, i canali sono separati correttamente, ed il fronte sonoro è particolarmente ampio. Le frequenze medie sono riprodotte alla perfezione, portando un audio cristallino, e voci molto vicine alla realtà. La nitidezza è indubbiamente uno dei suoi punti di forza, come anche il supporto al Qualcomm aptX, per la riproduzione audio praticamente esente da ritardi di alcun tipo. Il subwoofer propone bassi profondi e corposi, ma assolutamente dettagliati, senza mai andare a sovrapporsi alle frequenze medie (giustamente).

 

Teufel Cinebar 11 MK2 e T6 Subwoofer MK2: conclusioni

In conclusione Teufel Cinebar 11 MK2 e T6 Subwoofer MK2 è il giusto mix per gli utenti che vogliono godere di un audio di alto livello, ad un prezzo comunque contenuto (ricordiamo infatti che il set provato non supera i 400 euro di listino). I pregi del prodotto sono innumerevoli, spaziano da materiali di alta qualità, passando proprio per un audio nitido e cristallino, nonché un design comunque moderno ed in linea con le aspettative della community attuale.

 

Teufel Cinebar 11

399 euro
8

Estetica e Design

8.5/10

Qualità audio soundbar

8.0/10

Qualità audio subwoofer

8.0/10

Funzioni e connessione

7.5/10

Pros

  • Prezzo adeguato
  • Audio nitido e dettagliato
  • Bassi corposi e potenti, ma non invadenti
  • Dimensioni ridotte
  • Esteticamente unici