Forse non tutti sanno che Tonor è stata fondata da Kevin Richards, un cantante-musicista, con l’obiettivo principale di offrire agli artisti prodotti affidabili e convenienti. Ecco perchè i prodotti offerti da questo brand spaziano dagli accessori audio ai microfoni cablati e wireless. Questa volta abbiamo deciso di testare Tonor TRL-20, ovvero un anello luminoso a prova di luce adeguata per le nostre fotografie e riprese più professionali.

 

Packaging e accessori

La lampada ad anello Tonor TRL-20 e tutti i suoi accessori sono confezionati in una grande scatola rettangolare, rigida e ben rifinita. La confezione ha un design semplice, senza colori e quasi nessuna grafica stampata. Il lato anteriore ci preannuncia il prodotto interno grazie ad una foto frontale dell’anello, con il logo del produttore accanto al nome del prodotto. Il retro della scatola riporta le specifiche tecniche del prodotto stampate in più lingue.

TONOR TRL-20

La lampada ad anello TRL-20 e tutti gli accessori inclusi sono protetti da un vassoio di plastica dura nera e una pratica borsa morbida per il treppiede, protetto ancora dalla propria scatola di cartone.

Accessori

Il prodotto viene fornito con i seguenti accessori:
– 1x manuale;
– 1x luce anulare da 12″ con alimentatore USB;
– 1x supporto per treppiede in metallo regolabile;
– 1x supporto per telefono;
– 1x otturatore remoto Bluetooth.

La luce ad anello Tonor TRL-20 è semplice in termini di aspetto. E’ dotato di un diffusore in plastica bianca che copre i LED nella parte anteriore. A parte il diffusore, il resto della luce anulare e i suoi accessori sono di colore nero lucido o opaco. La luce ad anello è alimentata tramite un singolo connettore USB 2.0, che può funzionare anche con un power bank portatile. Il cavo utilizzato per l’alimentazione della luce ha una lunghezza di circa 1,3 metri.

Il treppiede incluso nella confezione è realizzato in metallo. La sua parte superiore è realizzata in plastica dura. Questa offre molte opzioni in termini di movimento e di ripresa. Oltre alle opzioni di movimento, anche la piastra superiore è realizzata in plastica, ma è rimovibile, cosa rara da vedere per treppiedi economici.

Le gambe del treppiede possono essere regolate in altezza e il metodo utilizzato per la regolazione sono clip in plastica. Il telecomando Bluetooth incluso ha un design semplice ed è leggero. Esso è compatibile con la maggior parte se non tutti gli smartphone. Il telecomando ha solo due pulsanti, ognuno è realizzato per attivare l’otturatore della fotocamera per lo smartphone.

TONOR TRL-20

 

Conclusioni

Il Tonor TRL-20 Ring-Light è un buon prodotto. Non solo fa il suo lavoro, ma ha anche molti accessori per rendere l’intera esperienza migliore e molto fruibile. A differenza di altri modelli di luci ad anello provviste spesso di supporti piuttosto fragili, il TRL-20 ha a disposizione un treppiede a tutti gli effetti.

La qualità costruttiva della luce e del treppiede è buona. Il treppiede appare da subito stabile, sebbene può diventare fragile se si utilizzano obiettivi di grandi dimensioni. La luce anulare ha una buona costruzione, anche se il diffusore in plastica bianca nella parte anteriore sembra essere piuttosto sottile.

Il principale vantaggio del TRL-20 è il fatto che offre tre temperature della luce (oltre alla luce naturale, la modalità luce naturale, luce calda e luce fredda) e non meno di 10 livelli di regolazione della luminosità, che offrono un buon grado di flessibilità durante le riprese.

In conclusione, Tonor TRL-20 Ring-Light è un buon prodotto che mantiene ciò che promette. Per chi volesse provarlo, è disponibile su Amazon al costo di 49,99 euro.