Swappie

Il mercato dei ricondizionati è in fortissima crescita negli ultimi anni, sopratutto verso il mondo Apple, un brand richiestissimo nel mondo, ma spesso irraggiungibile a causa dei prezzi di listino troppo elevati. La soluzione ai nostri problemi viene fornita da Swappie, azienda leader nella commercializzazione di prodotti ricondizionati, con dispositivi messi a nuovo, in vendita a cifre leggermente ridotte.

 

L’acquisto del prodotto

Tempo fa Swappie ci ha contattati per richiedere la prova del loro servizio, alla pari di un normale cliente. Nello specifico è stato fornito un codice sconto da applicare al sito, per poi ricorrere all’acquisto del modello desiderato. Il focus è, come anticipato, mirato sul mondo Apple, ed è possibile spaziare tra tutta la lineup dell’azienda, dal più vecchio iPhone 7 Plus, fino al più recente iPhone 13 Pro Max.

Le disponibilità sono spesso limitate, ma è bene sapere che ogni giorno Swappie riceve (e mette a nuovo) stock di dispositivi, per questo motivo se interessati all’acquisto, è chiaramente consigliato controllare quotidianamente, sino al momento propizio. Tutti i prodotti in vendita sono ricondizionati da tecnici certificati nella sede in Finlandia, con garanzia Swappie gratuita per i successivi 12 mesi dall’acquisto (è presente anche la clausola soddisfatti o rimborsati nei 14 giorni prossimi alla ricezione del prodotto).

Dato il loro essere ricondizionati, i dispositivi sono classificati in tre condizioni estetiche: eccellente (pochissimi segni di usura, quasi pari al nuovo, con pochi graffi non in rilievo), ottimo (sono presenti graffi e ammaccature, incluso il frame), accettabile (chiari segni di usura, non compromettono il funzionamento, con graffi profondi sia anteriormente che posteriormente).

Oltre a questo, in fase d’acquisto inciderà sul prezzo finale anche la condizione della batteria. Gli stati precedenti sono chiaramente in fase calante di prezzo (eccellente è il più costoso per intenderci), in alcune occasioni sarà possibile poi scegliere tra batteria standard nuova. Per standard si intende superiore all’80%, che rispetta alla perfezione gli standard imposti da Apple per evitare la creazione di rifiuti elettronici, ovviamente testata in maniera approfondita da Swappie; nel caso in cui si trovasse la dicitura nuova, il componente è stato ricondizionato con una batteria mai utilizzata, ed è pari al nuovo.

Nel nostro test abbiamo selezionato un iPhone 13 Pro Max da 256GB, con condizione estetica eccellente, batteria standard e colore Azzurro Sierra, in vendita al prezzo di 1189 euro. Il pagamento è effettuabile con qualsiasi carta di credito, PayPal, Apple Pay e Scalapay.

All’atto dell’acquisto si potrebbe anche scegliere il servizio Swappie Care, un’idea sicuramente apprezzabile che rende felici molti utenti. In poche parole, nel caso in cui allo smartphone in possesso accadesse qualsiasi cosa (anche per causa vostra), sarà possibile contattare il servizio clienti e richiedere un iPhone sostitutivo, con consegna garantita in 3 giorni. Più precisamente, nel momento in cui viene richiesta la sostituzione, verrà emesso un buono del valore di un iPhone equivalente, a cui verrà sottratto il costo fisso. Il prodotto di proprietà deve essere reso a Swappie, la quale provvederà alla riparazione e la successiva messa in vendita. Il tutto ha costi aggiuntivi, prevede un prezzo mensile che va da un minimo di 3,90 ad un massimo di 9,90 euro, dipendentemente dal valore del dispositivo, con la richiesta di un costo di sostituzione (nel caso in cui ve ne fosse bisogno), che parte da un minimo di 59 euro fino a 139 euro.

Per ammortizzare la spesa, segnaliamo la possibilità di Permuta dell’usato, ovvero potreste vendere il vostro iPhone a Swappie in cambio di uno sconto sull’acquisto. Noi, in quanto sprovvisti di uno smartphone da rendere, non abbiamo provato il servizio, le cifre, dipendentemente dalle condizioni dello stesso, variano fino a 45 euro per un iPhone 7, fino ad un massimo di 960 euro per un iPhone 13 Pro Max.

 

La spedizione e l’assistenza clienti

Il nostro ordine è stato effettuato il venerdì sera, precisamente il 1 luglio, di conseguenza la spedizione è stata effettuata il lunedì successivo, il 4 luglio 2022. I tempi di evasione sono davvero ridottissimi, trascorrono pochissimi giorni dal momento del pagamento, alla spedizione vera e propria.

La spedizione viene effettuata generalmente con corriere DHL, ad un costo fisso di 13,90 euro; forse l’unica nota negativa, immaginando di spendere cifre elevate, avremmo preferito un prezzo più basso, per richiedere la consegna a domicilio. Nel caso in cui il valore dell’ordine fosse inferiore ai 499 euro, sarà possibile richiedere la spedizione via UPS con pagamento in contrassegno.

Nel corso della nostra prova abbiamo avuto l’occasione di testare anche il servizio clienti, la spedizione che abbiamo scelto, via DHL, ha subito un leggero ritardo, e gli assistenti di Swappie hanno saputo venirci immediatamente in contro per rassicurarci, con cortesia e professionalità. Il contatto è stato rapidissimo, ed è possibile ottenerlo semplicemente via chat in pochi clic, senza tempi di attesa. Da notare che non viene fornito un orario continuato, il servizio è attivo dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, nei giorni feriali.

Il nostro iPhone 13 Pro Max è partito dalla Finlandia (tutte le spedizioni partono dal magazzino centrale) il 4 luglio e ci è stato consegnato direttamente il 6 luglio. Tempi davvero rapidissimi, se considerate che è stato ritardato di un giorno per un problema nel magazzino DHL.

 

Unboxing e Condizioni

Il prodotto viene consegnato in una piccola scatola rettangola a misura di smartphone, con logo Swappie nella parte anteriore.  All’interno troviamo subito il prodotto, con la dotazione standard a garantire il funzionamento dello stesso, quale corrisponde ad il cavo lighting e la graffetta per il carrellino delle SIM. Un packaging standardizzato, che risulta essere più elegante e curato di quanto provato con il nostro test di Certideal. Le condizioni della scatola sono ottime, anche se viene inserita solamente nella busta di plastica di DHL, senza alcuna protezione; considerando il valore dei prodotti commercializzati, forse sarebbe preferibile una maggiore attenzione.

Arriviamo ora a parlare dell’iPhone 13 Pro Max che abbiamo acquistato, lo smartphone si presenta esattamente nelle condizioni espresse in fase d’acquisto sul sito di Swappie. Lo schermo, come potete vedere dall’ampia selezione fotografica, presenta lievissimi graffi superficiali (non in rilievo) appena sotto la fotocamera anteriore, non visibili nè con luce artificiale, né con il display acceso. Per vederli è proprio necessario illuminarlo in controluce, altrimenti sono invisibili.

Il frame e la scocca posteriore sono perfetti, non presentano difetti di alcun tipo, se non un leggerissimo segno circolare posto attorno alla porta lighting, anche in questo caso da guardare controluce per notarli. Esteticamente lo riteniamo perfetto, è davvero un iPhone 13 Pro Max che potrebbe essere quasi spacciato per nuovo, e non ricondizionato, se non per i piccolissimi segni sul display.

In ultimo, abbiamo guardato lo stato della batteria, la sua capacità è al 99%, quindi praticamente come nuova, sebbene sul sito ufficiale fosse indicata Standard (quindi superiore all’80%). Il display, è superfluo dirlo, non presenta difetti in termini di pixel bruciati o simili. Nei prossimi mesi proveremo in maniera approfondita il prodotto, pubblicando una riprova per verificare la tenuta software, e della stessa batteria.

 

Swappie: conclusioni

In conclusione il nostro test con Swappie è stato assolutamente positivo sotto moltissimi punti di vista, a partire dalla chiarezza delle informazioni disponibili sul sito. La trasparenza è importante, ed apprezziamo la possibilità di comprendere sino in fondo le condizioni dello smartphone che andremo ad acquistare, senza brutte sorprese. I tempi di spedizione sono rapidissimi, come anche la gentilezza dell’assistenza clienti. Le condizioni del prodotto, infine, rasentano la perfezione, dimostrando che quanto leggiamo sul sito corrisponde davvero alla realtà.

L’unico neo dell’esperienza? forse il costo della spedizione, considerata la spesa sostenuta per l’acquisto dello smartphone, avremmo preferito non dover pagare 13 euro per la consegna a domicilio.