Motorola Moto G52

Motorola Moto G52 è uno smartphone travestito da medio di gamma, ma assolutamente in grado di garantire prestazioni di livello superiore, sopratutto in termini di display e di autonomia generale, tutto rientrando nei 300 euro di spesa. Scopriamolo da vicino con la nostra recensione completa.

 

Estetica e Design

Il prodotto è interamente realizzato in plastica, i materiali appaiono essere discreti, senza scricchiolii e una buonissima robustezza generale, segnale comunque della forte attenzione al dettaglio da parte di Motorola. La back cover è lucida, purtroppo trattiene abbastanza le impronte (anche se meno dei diretti concorrenti), con il modulo delle fotocamere abbastanza allineato con la stessa.

Le dimensioni sono in linea con gli standard attuali, raggiungono 160,98 x 74,46 x 7,99 millimetri, con un peso di soli 169 grammi; è uno smartphone difficile da maneggiare, dato comunque il display da 6,6 pollici, ma sorprendentemente leggero e sottile (considerato che ha anche una batteria da 5000mAh).

Il frame è anch’esso interamente in plastica lucida, con tasti di accensione/spegnimento (e sensore delle impronte) e volume sul lato destro, mentre inferiormente trovano posto lo speaker fisico, una USB type-C 2.0 ed il jack da 3,5 millimetri. Da non trascurare la certificazione IP52, ovvero resistenza a schizzi d’acqua e polvere.

 

Hardware e Specifiche

Il display è un OLED da 6,6 pollici con risoluzione FullHD+ (2400 x 1080 pixel), 402 ppi e rapporto schermo/corpo dell’87,70%, grazie anche al formato 20:9. A prima vista ciò che stupisce riguarda sicuramente le presenza di cornici estremamente sottili, che offrono una sensazione di infinity display assolutamente piacevole. I dettagli, i colori e la nitidezza sono da livello superiore, sono quell’effetto wow che ci aspettiamo in un prodotto che potremmo quasi definire un best buy.

Ad impreziosire il tutto troviamo una luminosità massima più che sufficiente per l’utilizzo sotto la luce solare diretta, affiancata dal refresh rate 90Hz per una maggiore fluidità, ed il formato 20:9. Una resa davvero ottima per la fascia di prezzo di appartenenza, una delle migliori in assoluto.

Il processore è un Qualcomm Snapdragon 680, un octa-core fino a 2,4GHz di frequenza di clock, affiancato da una GPU Adreno 610, con 6GB di RAM ed anche 128GB di memoria interna (espandibile tramite microSD fino a 1TB). Le prestazioni sono allineate con la fascia di prezzo, il Motorola Moto G52 non eccelle, l’apertura delle applicazioni è sufficientemente rapida, il gaming è possibile in misura ridotta, la fluidità è generalmente molto buona. In condizioni particolarmente sollecitazione estreme, il prodotto non scalda nella back cover.

Lo sblocco può avvenire in due modi, sfruttando il sensore delle impronte digitali sul tasto di accensione/spegnimento, oppure tramite riconoscimento del viso 2D. In entrambi i casi l’accesso al sistema è rapido, non presenta defezioni o rallentamenti degni di nota o da segnalare.

Il carrellino delle SIM integra due slot, sarà possibile inserire due nano-SIM o una nano-SIM e l’espansione di memoria. La connettività è garantita dal bluetooth 5.0, il WiFi 802.11 ac dual band, nonché NFC e chip GPS (ma è assente il 5G). L’audio, infine, è stereo, vengono sfruttati sia l’altoparlante fisico che la capsula auricolare, il volume massimo è sufficiente per un ambiente da 25 metri quadrati circa. Il dettaglio e la nitidezza li potremmo definire in linea con uno smartphone da circa 400 euro.

 

Fotocamera, sistema operativo e batteria

Il comparto fotografico è composto da 3 sensori differenti, suddivisi in un principale da 50 megapixel, con apertura F1.8, un grandangolare da 8 megapixel con apertura F2.2, ed un macro da 2 megapixel con apertura F2.4.

In condizioni di forte luminosità il Motorola Moto G52 riesce a dare il meglio di sé, grazie ad un sensore da 50 megapixel molto dettagliato e definito. La nitidezza è ottima, con colori abbastanza precisi, la cui gamma dinamica è comunque limitata proprio in linea con la fascia di appartenenza. Ciò che convince è sicuramente il dettaglio, il rispetto della scena su tutta l’ampiezza del fotogramma, nonché la gestione delle forti luci ed il bilanciamento del bianco.

Riducendo la luce generale, il prodotto va leggermente in difficoltà; il rumore digitale non si vede subito (ed è sicuramente un bene), ma il micromosso è facile da raggiungere, segnale che l’assenza di uno stabilizzatore ottico sul sensore si fa sentire (e non poco). Per il resto, dettagli e nitidezza degradano lentamente con la luce generale, i colori sono sempre fedeli alla scena, con saturazione e contrasto complessivamente adeguati. Il bilanciamento del bianco, e la gestione delle forti luci non presentano deficit particolarmente importanti da segnalare. La modalità notturna è presente, non fa miracoli, riesce a migliorare leggermente la scena, senza però raggiungere risultati importanti.

video vengono registrati al massimo in FullHD a 30fps, forse l’unico grande limite del prodotto stesso. L’autofocus funziona correttamente in ogni condizione di luce, la stabilizzazione è sufficiente, è possibile realizzare un video camminando, ma con le dovute precauzioni, poteva esser sicuramente migliore.

Anteriormente è stato posizionato un sensore da 16 megapixel, con apertura F2.45. L’effetto bokeh è discreto, riesce a mettere in atto una buonissima sfocatura dello sfondo, con dettagli e nitidezza adeguati alla fascia di prezzo. Fatica molto in condizioni di scarsa luminosità, i colori, saturazione e contrasto sono generalmente adeguati.

Il sistema operativo è Android 12, con patch di sicurezza aggiornate al, e la classica interfaccia di tutti i Motorola, un sistema davvero vicinissimo ad Android Stock, con pochissime implementazioni software (solamente le Moto Actions). Per il resto è possibile godere di un’esperienza standardizzata, senza lag o rallentamenti, quindi decisamente fluida.

La batteria è l’ultima specifica che rende il Motorola Moto G52 ancora più interessante, un componente da ben 5000mAh, con ricarica rapida a 30 watt, senza inversa o wireless. Una autonomia decisamente superiore alla media che permette di ricaricare il dispositivo anche dopo un giorno e mezzo/due di utilizzo. Nei nostri test siamo riusciti tranquillamente a raggiungere le di display attivo, prima di dover ricorrere alla presa a muro.

 

Motorola Moto G52: conclusioni

In conclusione Motorola Moto G52 è uno smartphone sorprendente, un forte segnale di attacco da parte di Motorola alla fascia media della telefonia, con un prodotto dall’eccellente rapporto qualità/prezzo, dotato di un display di livello superiore, ed una batteria dall’autonomia quasi infinita.

Dall’altro lato della medaglia, invece, troviamo performance non scattanti, e sicuramente l’assenza della compatibilità con il 5G.

Motorola Moto G52

199 euro
8

Estetica e Design

7.5/10

Display

8.5/10

Processore

7.5/10

Fotocamera

7.5/10

Batteria

9.0/10

Pros

  • Autonomia al top
  • Display di livello superiore
  • Sensori di sblocco rapidissimi
  • Software snello e fluido
  • Leggero e sottile

Cons

  • Registrazione video solo in FullHD
  • Prestazioni migliorabili
  • Manca il 5G