proteggere gli animali domestici in estate
Foto di Stefan Glazer da Pixabay

In questi giorni in cui le temperature hanno raggiunto quasi ovunque i 40°, sopravvivere al caldo è davvero molto difficile per tutti e molte sono le raccomandazioni per le persone per far fronte all’ondata di caldo, ma avete pensato anche ai vostri animali domestici?

Anche i nostri fidati amici pelosi infatti soffrono il caldo e spesso per molti di loro i colpi di calore possono essere fatali. Per questo le associazioni veterinarie e per la protezione degli animali, raccomandano di seguire poche semplici regole per assicurarsi che i nostri animali domestici siano al sicuro anche con questo caldo infernale.

 

Vediamo per prima cosa quali sono i comportamenti da evitare e le abitudini da accantonare durante i caldi mesi estivi

Come prima cosa, è abbastanza ovvio che vadano evitate passeggiate con il cane nelle ore centrali della giornata, ovvero quelle più calde. I cani infatti faticano molto per mantenersi freschi e sono vulnerabili ai colpi di calore. Questo perché non possono sudare e fare affidamento sull’ansimare per raffreddare la temperatura corporea.

Inoltre le razze dal muso corto come i bulldog e i carlini inglesi o francesi corrono un rischio ancora maggiore, poiché la conformazione del muso rendere loro difficile la respirazione. Sarebbe quindi meglio passeggiare la mattina presto o in serata. Ci godremo anche noi il fresco con il nostro amico peloso.

Non lasciare mai, per nessun motivo, il tuo animale domestico in macchina, nella roulotte o in qualsiasi altro veicolo chiuso. I veicoli al sole possono raggiungere temperature interne fatali per i nostri piccoli amici, spesso letali anche solo in pochi minuti. Per lo stesso motivo andrebbero evitati anche capannoni e giardini totalmente esposti al sole, senza ombra né ripari.

Ricordiamoci inoltre di non esporre mai al sole le gabbiette dei nostri animali domestici come conigli e porcellini d’India. Le gabbie non vanno mai esposte al sole in nessun momento della giornata durante l’estate, poiché questi animali non possono sudare o ansimare per regolare la temperatura corporea e rinfrescarsi. Il caldo eccessivo potrebbe dunque facilmente essergli fatale.

 

Ecco dunque alcuni piccoli trucchi per far si che i nostri animali domestici possano affrontare al meglio i caldi mesi estivi

Prima di portare a spasso il nostro cane facciamo la prova dell’asfalto. Bisogna appoggiare il palmo della mano a terra per cinque secondi prima di portare a spasso un cane. Se fa troppo caldo per noi e lo sentiamo scottare, allora fa troppo caldo anche per le zampe di un cane.

Bisogna assicurarsi che i nostri animali domestici abbiano a disposizione zone d’ombra adeguate. Nel caso dei porcellini d’India sarebbe opportuno tenerli all’ombra appoggiando teli umidi sulla parte superiore della loro gabbietta. Bisogna sempre fornire ai nostri animali domestici un luogo fresco dove riposare. Possiamo crearlo con asciugamani umidi su cui sdraiarsi, o tappetini rinfrescanti. Ma ricordiamoci di non mettere un asciugamano umido sul nostro cane in quanto potrebbe intrappolare il calore.

È inoltre fondamentale che in estate tutti gli animali domestici abbiano a disposizione sempre acqua fresca e pulita da bere. Nelle ore centrali della giornata o quando fa davvero molto caldo, si possono anche mettere un paio di cubetti di ghiaccio nella ciotola dell’acqua.

Per alcuni animali, soprattutto con pelo chiaro e fine, ricordiamoci che potrebbe essere necessario utilizzare una crema solare, specialmente su alcune parti del corpo. Ad esempio i gatti molto chiari sono soggetti a scottature sulla punta delle orecchie.

La British Veterinary Association raccomanda però di evitare le creme solari con ossido di zinco per evitare la tossicità dello zinco. Se i prodotti sicuri per gli animali domestici sono difficili da trovare, potrebbero andare bene anche quelli ipoallergenici o per neonati. La cosa migliore sarebbe consultare il proprio veterinario per assicurarsi di scegliere la giusta protezione solare e di applicarla correttamente e nel posto giusto.

Prestiamo anche particolare attenzione ai primi segni di colpo di calore. Nei cani, questi includono ansimare pesantemente, sbavare, uno stato di irrequietezza, gengive rosso vivo o molto pallide e mancanza di coordinazione. Nei conigli invece i segni di un malore imminente dovuto al caldo sono salivazione eccessiva, letargia, respiri brevi e corti, orecchie rosse e calde, naso bagnato e convulsioni.

Se si ha il sospetto che il nostro animale stia avendo un colpo di calore o un qualsiasi altro malessere legato al caldo, la prima cosa da fare è portare l’animale domestico in un luogo fresco e ben ventilato. Dagli da bere piccole quantità di acqua fresca (non ghiacciata) e bagnarlo con un po’ d’acqua a temperatura ambiente per raffreddarlo. Dopodiché sarà meglio contattare subito il veterinario.

Un’altra accortezza che può aiutare i nostri amici animali a superare l’estate è quella di tenerli puliti. Nel caso di gatti e cani infatti, una toelettatura regolare nei periodi più caldi può aiutare a spazzolare via i peli morti o in eccesso, lasciandoli con un pelo meno spesso, che lo aiuterà a rimanere fresco.

Anche se fa caldo, meglio continuare con la dieta prevista per i nostri animali domestici. Anche se in estate sono consigliati per noi alcuni alimenti o bevande, non è detto che questi siano adatti anche per i nostri piccoli amici.

Foto di Stefan Glazer da Pixabay