sangue-proteina-diabete-cancro
Image by fernando zhiminaicela from Pixabay

Quando nel nostro corpo c’è qualcosa che non va, anche se al momento non sembra essere così, nell’organismo iniziano a comparire tanti piccoli segnali. Il problema di questo sistema è che non siamo ancora in grado di leggerli, ma man mano i ricercatori ne stanno scoprendo sempre di più. Per esempio, andando ad analizzare il sangue alla ricerca di una proteina ben specifica, è possibile fare diagnosi anticipate di rischio di diabete e di cancro.

Per arrivare a questo risultato hanno analizzato i dati di 4.500 in Svezia e lo studio è stato condotto con l’aiuto di ricercatori cinesi. È stato visto come i livelli di prostatina era legati alla possibilità di sviluppare il diabete. Si parla di quasi il doppio tra chi aveva i livelli più alti rispetto agli altri. In generale, nelle persone con glicemia alta, è stato collegato anche alla possibilità di morire a causa del cancro.

 

Una proteina particolare nel sangue

Le parole degli autori dello studio: “La relazione tra diabete e cancro è poco conosciuta e questa proteina potrebbe fornire un possibile collegamento condiviso tra le due condizioni. Ora dobbiamo esaminare fino a che punto la prostasina è causalmente correlata a queste malattie o se è un valido indicatore di aumento del rischio di malattia. Potrebbe anche essere possibile identificare le persone con un aumentato rischio di diabete e cancro e offrire misure preventive.”

Come tutti gli studi, ci sono dei punti critici che vanno analizzati. Uno di questi è la provenienza dei dati ovvero da un solo paese. Un altro problema riguarda il metodo di raccolta dei campioni di sangue che potrebbe non essere stato sufficiente.