Bissell Crosswave X7+ Plus Per Pro

Bissell CrossWave X7 Plus Cordless Pet Pro è il modello successivo al Wet & Dry Cleaner, una scopa lavapavimenti pensata prima di tutto per le case con cani e gatti, ma adatta anche ad ogni altra famiglia. Il prodotto è caratterizzato dalla possibilità di lavare ed aspirare in contemporanea, igienizzando le superfici e lasciando nell’ambiente un piacevole odore di limone. Vediamolo da vicino nella nostra recensione completa.

 

Design e Estetica

Uno degli aspetti più interessanti del prodotto riguarda la presenza in confezione di una base d’appoggio, la quale facilita di molto il posizionamento all’interno dell’abitazione. I materiali costruttivi, della base, non sono di altissima qualità, la possiamo definire essenziale per mantenere in posizione eretta (e stabile) la scopa, oltre che organizzare il cavo per la ricarica.

La scopa in sè é quasi interamente realizzata in plastica, raggiunge 27 x 24 x 63,5 centimetri, con un peso di 4,54 kg. A pieno carico è differente rispetto alle normali scope senza fili, in quanto risulta essere leggermente meno maneggevole e più difficile da governare; per favorire lo scivolamento, ad ogni modo, l’azienda ha aggiunto piccole rotelle nella parte posteriore, che la rendono perfettamente fruibile su qualsiasi superficie.

Il motore è stato giustamente posizionato nella parte bassa, ciò crea uno spessore abbastanza elevato, e impedisce il lavaggio sotto il letto o mobili particolarmente profondi. Il discorso viene replicato per la spazzola, non essendo troppo flessibile, se la scopa viene inclinata troppo si alza dal pavimento, impedendo la pulizia. L’impugnatura è ottima, non rischia di scivolare nemmeno con le mani bagnate, mentre la lunghezza del manico è in linea con i prodotti dello stesso tipo. I materiali sono adatti per un dispositivo di fascia alta, ricordiamo costare di listino più di 500 euro, non abbiamo notato scricchiolii di sorta.

La Bissell CrossWave X7 Plus Cordless Pet Pro integra una batteria, ciò permette l’utilizzo senza fili ad ingombrare i movimenti, la cui autonomia poteva obiettivamente essere migliore, poiché non va oltre i 30 minuti (e richiede circa 4 ore per la ricarica completa), è possibile lavare circa 90 metri quadrati con una scarica del 100%. Il posizionamento nella base è relativamente semplice, anche se viene richiesto il sollevamento della scopa, e non essendo leggerissima, potrebbe portare a qualche difficoltà nel consumatore meno forzuto.

 

Hardware e Specifiche

Il prodotto è una scopa lavapavimenti con funzioni contemporanee di aspirazione e lavaggio, in parole molto più semplici può aspirare e lavare con un’unica passata. In confezione sono presenti due spazzole motorizzate, dalle ottime prestazioni generali, con luci LED nella parte anteriore, perfette per vedere al meglio l’area da pulire. Il tutto è perfezionato da due colorazioni differenti: bianca e blu, con la seconda trasmessa solo nel momento in cui viene fatta fuoriuscire l’acqua (mediante la pressione del grilletto sul manico).

Il motore a 45’000 giri al minuto è sufficientemente potente, la silenziosità è in linea con i prodotti dello stesso tipo, può dare fastidio se utilizzata di sera in condominio (come tutte le scope elettriche). Essendo utilizzabile su qualsiasi superficie, sono presenti tre modalitàpavimenti duri, tappeti e Turbo PET. Quest’ultima rappresenta la grande novità rispetto alle generazioni passate, il motore partirà alla massima potenza per pulire lo sporco più ostinato, o i residui degli animali domestici. La variazione della modalità è possibile sfruttando il pulsante nella parte anteriore, con a fianco i LED (tre) che mostrano la carica residua, o l’effettiva modalità selezionata.

Complessivamente le prestazioni sono in linea con le aspettative, si è rivelata un’ottima alleata nella lotta ai peli e allo sporco.

Nell’utilizzo quotidiano abbiamo notato due pregi: il primo riguarda la possibilità di lasciarla in posizione eretta, anche se non sulla base (può sembrare un’inezia, ma migliora di molto l’usabilità), la seconda invece la maneggevolezza del manico, snodato di molto rispetto alla spazzola in sé. Oltre a questo, l’ingegnerizzazione del prodotto è lodevole, l’azienda ha cercato di compiere un passo in avanti rispetto al classico lavaggio manuale con lo straccio, inserendo due serbatoi differenti per acqua pulita (600 ml) e sporca (385 ml); in tal modo si avrà sempre la certezza di utilizzare acqua pulita, rimuovendo al massimo la sporcizia ed evitando odori sgradevoli. L’unico aspetto che forse poteva essere migliore è legato alla capienza del serbatoio dell’acqua sporca, è troppo ridotta, dopo il lavaggio di circa 90 metri quadrati (dipendentemente da quant’acqua utilizzate), è necessario vuotarlo; una volta pieno, la scopa non parte, viene accesa la spia che richiede lo svuotamento, obbligandovi ad interrompere qualsiasi operazione.

Per l’occasione Bissell ha creato una nuova soluzione detergente multi-superficie (adatta anche a tappeti e moquette), che rimuove tutti gli odori, lasciando un piacevole sentore di limone (e di pulito). Consapevole che la spazzola potrebbe sporcarsi, e vanificare quindi i lavaggi successivi, è stata aggiunta la funzione di auto-lavaggio; una volta posizionata sulla base, sarà possibile premere il pulsante dedicato (posto nella parte centrale del prodotto), per assistere ad una pulizia di 40 secondi della spazzola stessa (consuma l’acqua inserita posteriormente, senza bagnare da nessuna parte) e dell’interno dell’apparecchio.

L’esperienza di utilizzo è stata piacevole ed assolutamente consigliata a tutti gli utenti, ottima la scelta di dare la possibilità al consumatore di scegliere quando (e quanto) bagnare la spazzola mediante la pressione del grilletto, in questo modo ognuno può regolare la pulizia a proprio piacimento. L’acqua non viene spruzzata sul pavimento, così da non creare gocce aloni spiacevoli; abbiamo testato il prodotto su varie superfici, piastrelle opache, lucide, parquet e tappeti, solamente in alcune occasioni ha lasciato aloni sul pavimento, niente che non può essere risolto con la pratica. La pulizia è abbastanza approfondita, ed anche la funzione di aspirazione riesce ad emulare scope elettriche da 150-200 euro, dimostrando una eccellente potenza generale.

L’accesso ai serbatoi e rapido ed alla portata di tutti, una negatività l’abbiamo trovata nell’aggiunta dell’acqua pulita; perfette sono le indicazioni, con tacche, sul quantitativo da inserire (combinazione acqua + detergente), meno l’estrazione del serbatoio, essendo ad incastro si rischia di bagnare sia la base che l’intero tragitto tra la stessa ed il lavandino. Discorso diverso per quanto riguarda l’acqua sporca, all’interno del quale troviamo anche un comodo cestello che raccoglie tutta la sporcizia solida (peli, capelli e polvere), in modo da separarla in automatico, e facilitare lo svuotamento.

 

Bissell CrossWave X7 Plus Cordless Pet Pro: conclusioni

In conclusione Bissell CrossWave X7 Plus Cordless Pet Pro è davvero una scopa lavapavimenti di ottima qualità, l’attenzione al dettaglio da parte degli ingegneri Bissell rende l’esperienza di pulizia piacevoli e curata, con tanti piccoli accorgimenti in grado di semplificare di molto la vita dell’utente. Eccellente la scelta di utilizzare due serbatoi differenti, l’inserimento dei LED (di due colori) nella spazzola, la funzione di auto-pulizia sia della stessa che dell’interno della scopa e la potenza generale.

Dall’altro lato della medaglia troviamo forse una autonomia che poteva essere migliore, e piccole mancanze nell’accessibilità ai serbatoi, ma si sa, nessuno è perfetto.

 

Bissell CrossWave X7 Plus Cordless Pet Pro

579 euro
7.9

Estetica e Design

8.0/10

Lavaggio

8.5/10

Aspirazione

7.5/10

Prestazioni generali

8.5/10

Batteria

7.0/10

Pros

  • Base d'appoggio molto comoda
  • Tante piccole accortezze nel design
  • Due serbatoi distinti per acqua sporca e pulita
  • Buona potenza
  • Spazzola LED con funzione di auto-pulizia

Cons

  • Autonomia migliorabile