Proscenic T22

Proscenic T22 è una friggitrice ad aria, comunemente chiamata anche air fryer, dalle ottime prestazioni venduta ad un prezzo complessivamente abbordabile per molti di noi, riuscirà ad avere la meglio sui prodotti Philips, ritenuti da tanti come i migliori del settore? scopriamolo assieme nella nostra recensione completa.

 

Design e Estetica

Il prodotto è realizzato interamente in plastica, il form factor non cambia rispetto alle dirette concorrenti, con dimensioni leggermente generose, ma comunque inferiori rispetto alla variante XL di Philips o altri modelli che troviamo su Amazon. I materiali sono buoni, non notiamo scricchiolii, né segni di cedimento anche dopo settimane di utilizzo, il rivestimento lucido purtroppo rende il prodotto facile da sporcare, e complicato da pulire, in quanto l’aria emessa dalla parte posteriore va ad ungere in parte la superficie.

Dimensionalmente parlando raggiunge 36,1 x 27,1 x 30,6 centimetri, con un peso di 5,7 kg, risulta essere anche un discreto elemento di design, non sfigura assolutamente in cucine moderne. Sulla superficie non troviamo tasti fisici, il centro di controllo è integrato direttamente nella parte superiore, e si contraddistingue per comandi touch. Una volta collegata, basterà premere il pulsante blu, ed appariranno una serie di spie tanto da sembrare una navicella spaziale.

Ciò che contraddistingue Proscenic T22 dalla massa, è la presenza di ben 11 programmi preimpostati (verdura, pesce, gamberetti, pancetta, anelli di cipolla, pane tostato, torta, pollo, patatine fritte e simili), selezionabili direttamente dagli innumerevoli (e comodi) pulsanti superiori, tutti con tempistiche e temperature memorizzate in precedenza. Per cercare di cuocere il cibo il più uniformemente possibile, l’azienda ha aggiunto la spia Shake, ovvero trascorso un determinato intervallo temporale, viene inviato un segnale acustico in cui si invita il consumatore a “mischiare” il contenuto (ovviamente nessuno è obbligato a farlo). Non manca un piccolo display LED, sul quale visualizzare tutte le informazioni di stato.

Il prodotto può essere utilizzato anche in modalità “Manuale”, data la presenza dei relativi pulsanti per il controllo della temperatura (fino ad un massimo di 205 gradi) o del timer di cottura (fino a 60 minuti). Il meccanismo di apertura del cestello è relativamente semplice, la maniglia in plastica con effetto metallico è molto bella da vedere, basta premere il pulsante superiore ed estrarre l’intero cestello; se proprio dobbiamo trovare un difetto, viene richiesta fin troppa forza nelle operazioni di chiusura.

 

Hardware e Prestazioni

La Proscenic T22 raggiunge una potenza di 1500W, più che sufficiente per la cottura di qualsiasi cibo fruibile su prodotti dello stesso tipo, stesso discorso per la temperatura massima di 205 gradi (5 gradi superiore al massimo di Philips), ed il timer fino a 60 minuti. La rumorosità massima di 48 decibel la rende abbastanza silenziosa, a livello dei modelli delle dirette concorrenti, con le medesime dimensioni; il calore viene espulso nella parte posteriore, ed è superiore alle aspettative, andando effettivamente a scaldare molto l’area circostante.

Il cestello non include un contenitore vero e proprio removibile, il cibo deve essere posto direttamente al suo interno, è presente solamente un separatore metallico dal fondo, utile sopratutto per far colare l’eventuale grasso, e mantenere lo spazio per il ricircolo dell’aria. L’intero cestello può essere lavato direttamente in lavastoviglie, ma avremmo preferito la presenza di un accessorio aggiuntivo (cosa che vediamo su Philips, per intenderci). La capacità di 5 litri è più che sufficiente per cuocere quantitativi adatti anche ad una famiglia di 3-4 persone, senza difficoltà o differenza nella resa finale.

Tra le funzioni pre-esistenti sottolineiamo la presenza del pre-riscaldamento, in modo da poter posizionare il cibo in una friggitrice ad aria già calda, ed il mantenimento del calore, così facendo il cibo non si raffredderà (per un periodo relativamente ridotto). La tecnologia di circolazione 3D HF, essendo ben 7 volte più efficiente della normale circolazione dell’aria, permette di ridurre dell’85% l’apporto di grassi in cottura, migliora del 30% l’efficienza, creando la “crosticina croccante” che dovrebbe ricordare la frittura in olio. La resa è indubbiamente ottima, a livello dei prodotti ritenuti universalmente top di gamma del settore.

In ultimo, la Proscenic T22 è smart, ovvero può essere collegata al WiFi di casa (solo 2.4GHz) e controllata direttamente tramite assistente vocale o applicazione mobile, con il controllo completo di tutte le funzionalità (accensione, temperatura, timer, programmi e simili). In confezione, se interessati, è presente un comodissimo ricettario, con estensione di ricette anche online.

 

Proscenic T22: conclusioni

In conclusione Proscenic T22 è davvero un’ottima friggitrice ad aria, pensata per tutti gli utenti che vogliono accedere a risultati eccellenti, senza spendere cifre folli, godendo della qualità costruttiva, una capienza più che sufficiente, silenziosità ed un sistema di controlli molto moderno.

Dall’altro lato della medaglia annoveriamo l’assenza di un cestello removibile interno, un meccanismo di chiusura dello stesso cestello troppo duro, per finire con il posizionamento del display LED nella parte superiore, il quale obbliga ogni volta ad avvicinarsi per vedere ad esempio il tempo residuo (a meno che si utilizzi l’app).

Proscenic T22

139 euro
8

Estetica e Design

8.0/10

Prestazioni

8.0/10

Funzioni

8.0/10

Prezzo

8.0/10

Pros

  • Prezzo adeguato
  • Materiali di buona qualità
  • Sistema di controllo affidabili
  • Buone prestazioni
  • Controllabile dall'applicazione

Cons

  • Meccanismo di chiusura del cestello troppo duro
  • Manca un cestello interno removibile
  • Display LED solo superiore