stray
Ph. credit: Annapurna Interactive tramite AP (Annapurna Interactive/Associated Press)

Il gatto virtuale del nuovo sensazionale videogioco “Stray” non si limita a scivolare giù per tubi arrugginiti, saltare su fango non identificato e decodificare indizi in una città apparentemente abbandonata. L’audace eroe tabby arancione aiuta anche i gatti nel mondo reale.

Grazie alle piattaforme di raccolta fondi online, i giocatori giocano a Stray durante lo streaming live per consentire al pubblico di raccogliere fondi per rifugi per animali e altri enti di beneficenza legati ai gatti. Annapurna Interactive, l’editore del gioco, ha anche promosso Stray offrendo a due agenzie di salvataggio e adozione di gatti copie del gioco in palio per affittare un bar per gatti a New York.

Lo streaming di un gioco dal vivo per beneficenza non è nuovo, ma la risonanza Stray che si trova rapidamente tra gli amanti dei gatti è insolita. È stato il quarto gioco più visto e trasmesso in streaming il giorno del suo lancio su Twitch, ha affermato la piattaforma di streaming.

Gli spettatori guardano come i giocatori guidano l’avventuroso felino attraverso un vecchio paesaggio industriale facendo normali cose da gatti – in equilibrio sulle ringhiere, camminando sulle tastiere e facendo cadere oggetti dagli scaffali – per risolvere enigmi ed eludere i nemici.

Circa l’80% del team di sviluppo del gioco sono “proprietari di gatti e amanti dei gatti” e un gatto randagio arancione nella vita reale, così come i suoi stessi animali domestici, hanno contribuito a ispirare il gioco, ha detto un creatore. Spero certamente che alcune persone possano essere ispirate ad aiutare i gatti randagi nella vita reale, sapendo che avere un animale e un compagno è una responsabilità“, ha affermato il produttore Swann Martin-Raget dello studio di gioco BlueTwelve a Montpellier, nel sud della Francia.

 

Un rifugio per missione

Quando Annapurna Interactive ha contattato la Nebraska Humane Society per una partnership prima dell’uscita del gioco il 19 luglio, l’organizzazione ha colto al volo l’occasione, ha affermato il marketer Brendan Gepson. L’intero gioco e l’intera cultura attorno al gioco ruotano attorno all’amore per i gatti“, ha detto Gepson. “Si integrava molto bene con il rifugio e la nostra missione“.

Il rifugio ha ottenuto quattro copie del gioco da regalare e ha sollecitato donazioni di 5 dollari da inserire in una lotteria per vincerne una. In una settimana sono stati raccolti 7.000 dollari, ha detto Gepson, e la stragrande maggioranza dei 550 donatori era nuova, comprese persone provenienti da Germania e Malta. La società ha anche donato 1.035 dollari al rifugio.

Annapurna ha anche acquistato Meow Parlour, l’agenzia e caffetteria di New York per l’adozione di gatti, per un fine settimana, oltre a donare 1.000 dollari. I visitatori che hanno effettuato la prenotazione possono acquistare merce a tema “Randagi” e giocare per 20 minuti circondati da gatti.

Jeff Legaspi, direttore del marketing di Annapurna Interactive, ha affermato che sperava che l’uscita del gioco avrebbe avuto “un impatto positivo e, sperava, aumentasse la consapevolezza sull’adozione e non sull’acquisto di un nuovo animale domestico“.

Annapurna ha rifiutato di rivelare i dati sulle vendite o sui download del gioco, disponibile su PlayStation e sulla piattaforma Steam. Tuttavia, secondo i dati, “Stray” è stato il gioco numero 1 acquistato nelle ultime due settimane.