WhatsApp chat
Photo by Christian Wiediger on Unsplash

Vi ricordate delle community di WhatsApp annunciate nei mesi scorsi? Finalmente, la casa ha deciso di lanciarle ufficialmente! Poche ore fa, diversi beta tester dell’app WhatsApp per Android hanno visto comparirle. Cosa sono e cosa permettono di fare? Quando saranno disponibili per tutti? Scopriamolo insieme in questo articolo!

A parlare della novità in maniera approfondita, come al solito, è stato il noto WABetaInfo. Questo, ha dato importanti informazioni in merito alla nuova funzione. Le community permetteranno agli utenti di organizzare gruppi affini in maniera intelligente. Ecco come.

 

WhatsApp community: i gruppi come non li hai mai visti prima

Le community sono degli spazi, interni al servizio di messaggistica, che consentono di racchiudere gruppi affini. In pratica, grazie alle community, si può creare un mega gruppo con tanti piccoli gruppi al suo interno divisi nella maniera che più si preferisce. La funzione risulta essere comoda in vari ambiti. Parlando di scuola, ad esempio, i professori potranno creare una community con all’interno i gruppi di tutte le materie. Sarà poi discrezione degli studenti accedere ai gruppi presenti nella community. Al momento, una community può contenere fino a 10 gruppi. Si può accedere tramite link di invito o manualmente. Al momento del lancio al pubblico, inoltre, le informazioni private del proprio profilo WhatsApp, compreso il numero di telefono, non saranno visibili agli altri utenti presenti nelle community (per salvaguardare la privacy).

Come già accennato, la funzione è al momento disponibile solo per un gruppo ristretto di utenti, alcuni beta tester dell’ultima versione WhatsApp per Android (la 2.22.19.3). Se i test andranno per il verso giusto, le community arriveranno per tutti nelle prossime settimane. Restate in attesa per tutti gli aggiornamenti a riguardo.