Mambo Habana

Cecotec Mambo Habana Bimby TM6 di Vorwerk, sono a conti fatti i due migliori robot di cucina attualmente disponibili sul mercato, dotati di specifiche tecniche molto simili tra di loro. Per questo motivo vogliamo proporvi un confronto, in modo da capire a tutti gli effetti quale sia il migliore tra i due.

I prodotti promettono sostanzialmente le stesse identiche funzioni, senza differenze particolari in termini di prestazioni o di funzionalità, ciò che permette di propendere verso l’uno piuttosto che l’altro, pare essere legato all’estetica, agli accessori ed a piccolissime differenze in termini prestazionali. Per comodità suddividiamo il confronto in relazione agli aspetti che rendono migliore il singolo modello, inserendo anche le similitudini.

 

Mambo Habana: ciò che lo rende migliore

  • Prezzo di vendita: indubbiamente il prezzo di vendita è l’aspetto principale, il Mambo Habana ha un costo di 420 euro circa (acquistatelo qui) nella variante con due caraffe, il Bimby invece 1359 euro (più di 3 volte).
  • Due boccali (solo con versione 12090): se il boccale in acciaio è comune ad entrambi i modelli, la presenza del boccale in ceramica rappresenta un plus non da poco per il Mambo, essendo completamente antiaderente, e perfetto per innumerevoli preparazioni.
  • Facilità d’acquisto: acquistare un Bimby è molto complesso, Vorwerk non ha ancora deciso di adeguarsi al mercato, proponendo la vendita “porta a porta”, o tramite specifici agenti che devono recarsi presso la vostra abitazione. Per quanto riguarda il Mambo, basta collegarsi al sito di Cecotec, ed in pochi giorni verrà spedito a casa.
  • Timer: con il Mambo è possibile impostare un timer più lungo, fino addirittura a 12 ore, estendendo il quantitativo di funzioni raggiungibili, contro i soli 90 minuti previsti dal Bimby.
  • Mambomix: come vi abbiamo parlato nella nostra recensione, il Mambo include un cucchiaio brevettato ed esclusivo, pensato appositamente per mischiare il cibo senza tagliarlo. Un accessorio utilissimo per la miscelazione di impasti, ma anche semplicemente per la cottura di un risotto o di uno stufato.
  • Velocità zero: con Mambo è possibile cucinare senza che le lame si muovano, ad esempio per far bollire la pasta, offrendo la possibilità di svolgere le relative funzioni senza coperchio.
  • Capacità maggiore: il boccale di Bimby TM6 arriva a 2,2 litri, mentre con Mambo si raggiungono (in entrambi i casi) 3,3 litri.
  • Regolazione potenza: in ultimo parliamo della regolazione della potenza, sul Mambo è possibile scegliere tra 10 livelli, sul Bimby no, ed è un peccato.

 

Mambo Habana vs Bimby TM6: ciò che li rende simili

  • Temperatura massima: entrambi i prodotti riescono a raggiungere una massima temperatura di 120 gradi celsius.
  • Boccale in acciaio: come anticipato, entrambi dispongono di un comode boccale in acciaio inossidabile.
  • Display digitale touchscreen: il display è da 7 pollici, con possibilità di collegare i prodotti al WiFi e gestirli dallo smartphone, sfruttando la corrispettiva applicazione mobile.
  • Funzioni: sebbene con il Mambo le funzioni siano teoricamente raddoppiate (30 contro 15), le prestazioni sono pressoché equipollenti.

 

Bimby TM6: ciò che lo rende unico

  • Chiusura automatica: il Mambo Habana ha un sistema di chiusura non troppo intuitivo e maneggevole, il Bimby invece ha un processo completamente automatico (e molto più comodo).
  • Prelavaggio: sebbene entrambi siano lavabili in lavastoviglie, con il Bimby è possibile aggiungere piccola quantità di acqua e detersivo, ed il dispositivo provvederà ad un lavaggio superficiale del boccale.

 

Mambo Habana vs Bimby TM6: conclusioni

Al netto di tutte le considerazioni appena espresse, è facile notare quanto il confronto sia favorevole al Mambo Habana di Cecotec, sopratutto per la presenza di due boccali, prezzo di vendita, facilità di acquisto, cucchiaio MamboMix, potenza regolabile e timer prolungato. Gli aspetti migliori del Bimby sono invece risicati a due funzioni accessori, di cui effettivamente molti di noi potrebbero anche fare di meno.