Honor X8

Honor X8 è uno smartphone che si contraddistingue per un design ed una estetica decisamente all’avanguardia, puntando fortissimo sulle dimensioni e sull’essere accattivanti anche per i più giovani. Vediamolo da vicino nella nostra recensione completa.

 

Design e Estetica

Il prodotto è realizzato interamente in plastica, ma con materiali di alta qualità, prendendolo in mano restituisce una sensazione di solidità ed affidabile che è davvero difficile trovare in questa fascia di prezzo.

La back cover è opaca, molto buona per quanto riguarda l’oleofobicità, con il modulo delle camere poco in rilievo. Esteticamente gradevole ed elegante, è uno smartphone in grado di distinguersi dalla massa, anche per le proprie dimensioni. L’Honor X8 raggiunge difatti 163,4 x 74,7 x 7,45 millimetri di spessore, con un peso di soli 177 grammi; può essere facilmente trasportato anche nella tasca dei pantaloni, per una portabilità di livello superiore.

Sui bordi troviamo tutta la connettività del caso, con il carrellino delle SIM sul lato sinistro, il tasto di accensione/spegnimento con il sensore per le impronte ed i pulsanti per il volume sul destro, per finire con USB type-C 2.0, jack da 3,5mm e altoparlante fisico nella parte inferiore.

 

Hardware e Specifiche

Il display è un IPS LCD da 6,7 pollici di diagonale, con risoluzione 2388 x 1080 pixel, rapporto d’aspetto 19.9:9 e 16,7 milioni di colori. La risoluzione FullHD+ si nota sin da subito, riesce a restituire un dettaglio ed una nitidezza superiori alla media, con colori precisi ed affidabili.

Il refresh rate a 90Hz lo rende decisamente più fluido e godibile di tanti altri concorrenti, con una discreta luminosità massima, utile per l’utilizzo anche sotto la luce solare diretta. Tutto molto buono, l’unica cosa di cui abbiamo sentito la mancanza è l’always-on-display.

Il processore è lo Snapdragon 680, un octa-core con frequenza di clock a 2,4GHz e processo produttivo a 6 nanometri, accoppiato con la GPU Adreno 610. La configurazione di base prevede inoltre 6GB di RAM e 128GB di memoria interna (non espandibili). Le prestazioni sono più che sufficienti, l’apertura delle applicazioni è abbastanza rapida, non sarà un fulmine, ma comunque è allineato con le aspettative.

Lo sblocco dell’Honor X8 può avvenire in due modi, sfruttando il sensore per le impronte digitali sul tasto di accensione/spegnimento ed il riconoscimento del viso 2D. In entrambi i casi non abbiamo notato rallentamenti degni di nota, l’accesso al sistema è stato sufficientemente rapido.

Il carrellino delle SIM ospita 2 slot, utilizzabili solamente per le due nano SIM (non l’espansione di memoria). La connettività si ferma al 4G, con WiFi ac dual band, bluetooth 5.0, GPS e chip NFC, oltre al jack da 3,5mm. L’audio è mono, viene sfruttato solamente lo speaker nella parte inferiore, con volume massimo in grado di soddisfare un ambiente di 20-25 metri quadrati, ed una qualità nella media dei dispositivi dello stesso tipo.

 

Fotocamera, Sistema operativo e Batteria

Il comparto fotografico è composto da 4 sensori, suddivisi in un principale da 64 megapixel con apertura F1.8, un ultragrandangolare da 5 megapixel con apertura F2.2, nonché un bokeh da 2 megapixel con apertura F2.4 ed un macro da 2 megapixel con apertura F2.4.

In condizioni di forte luminosità le immagino sono buone, anche di livello leggermente superiore alla fascia di prezzo di posizionamento. I dettagli sono ottimi, la nitidezza copre quasi l’intera superficie del fotogramma, colori ben tarati (saturi e contrastati alla perfezione), un buon bilanciamento del bianco e la gestione delle forti luci esente da difetti.

Riducendo la luce generale le immagini iniziano a soffrire, il rumore digitale si vede praticamente subito, ed il rischio di incappare in un micro-mosso è più reale che mai. I colori sono ben bilanciati, mai troppo saturi o contrastati, il dettaglio resta comunque molto buono, meno la nitidezza generale, forse l’aspetto meno convincente.

video sono registrati al massimo in FullHD 30fps, l’autofocus ha avuto qualche difficoltà a mettere a fuoco in scene non particolarmente luminose, risultando leggermente nervoso. La stabilizzazione elettronica non riesce a sopperire ai movimenti delle mani, producendo quindi filmati abbastanza mossi e tremolanti.

Anteriormente è stato posizionato un sensore da 16 megapixel con apertura F2.45, qualitativamente discreto, fatica negli scatti controluce, per il resto ha un buon effetto bokeh, con dettagli e nitidezza generalmente nella norma.

Il sistema operativo è Android 11, con personalizzazione grafica Magic UI 4.2, e patch di sicurezza aggiornate al 1 agosto 2022. Come per il fratello minore, anche in questo il sistema è stato snellito da tantissime funzioni accessori, mantenendo solamente l’espansione virtuale della RAM (di 2GB) e pochissimo altro ancora. E’ comunque fluido e praticamente esente da lag o rallentamenti di alcun tipo.

La batteria è un componente da 4000mAh, con supporto alla ricarica rapida a 22.5W, senza inversa o wireless. L’autonomia è leggermente superiore alla media, si possono superare le 4 ore di display attivo, riuscendo anche a raggiungere 2 giorni di utilizzo continuativo.

 

Honor X8: conclusioni

In conclusione Honor X8 è uno smartphone che butta tutto sull’estetica e sul design, riuscendo a differenziarsi dalla concorrenza, con un occhio al display, un componente molto grande e di ottima qualità. Per il resto le prestazioni, le caratteristiche e le funzionalità generali sfociano nella mediocrità, senza riuscire a raggiungere quel quid in più di cui avremmo bisogno.

Honor X8

229 euro
7.5

Estetica e Design

8.0/10

Display

7.5/10

Processore

7.0/10

Fotocamera

7.0/10

Batteria

8.0/10

Pros

  • Design accattivante
  • Dimensionalmente ridotto
  • Display di buona qualità
  • Buona autonomia

Cons

  • No 5G
  • Processore poco performante
  • Memoria non espandibile