covid-19-oms-fine-pandemia
Image by cromaconceptovisual from Pixabay

Due anni fa ci si è iniziato a chiedere quanto sarebbe durata questa pandemia. Con una correlazione diretta con le varie ondate di casi, prima c’era ottimismo sul fatto che sarebbe finita a breve e poi pessimismo. Adesso, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la pandemia Covid-19 potrebbe essere vicina alla fine. Ovviamente questo non vuol fermarsi, ma fare gli ultimi passi in direzione del traguardo.

I nuovi casi di Covid-19 in tutto il mondo sono al livello più basso da marzo 2020, numeri portati in basso anche però dalla sempre meno attenzione che viene messa nei controlli. Ma questo comportamento è di fatto permesso che ormai nella maggior parte della popolazione la malattia non è più un pericolo grazie ai vaccini, soprattutto.

 

Covid-19: la luce in fondo al tunnel

Ovviamente l’Organizzazione Mondiale della Sanità si aspetta che in futuro, anche nel breve periodo, ci saranno nuove ondate di infezione. Come detto però, questo non fanno più paura e quindi non ci sarà di pari passo un’ondata di nuovi decessi. Con l’arrivo dei vaccini potenziati ci sarà anche una protezione migliorata. In sostanza, come si era detto quasi fin dall’inizio, il Covid-19 diventerà qualcosa di endemico al pari dell’influenza dove ci saranno si persone da proteggere, ma non tutti.

Da parte dei governi ci sarà comunque bisogno di accortezze e attenzione per monitorare questa fase di uscita dalla pandemia. Lasciare andare di colpo tutte le misure di sicurezza, come alcuni paesi in realtà stanno già facendo, potrebbe ritardare il processo in quanto potrebbe succedere qualcosa di inaspettato.