Adobe cancellerà il suo popolare software Adobe Flash a partire dal 2020

È giunta quasi la fine del popolare software Adobe Flash che ha raggiunto il suo apice di successo nei primi anni del 2000

Adobe ha annunciato nelle scorse ore la fine dello sviluppo di uno dei suoi software più popolari ed utilizzati su diverse piattaforme: Adobe Flash. Si tratta della tecnologia di sviluppo e di animazione vettoriale che fino a poco tempo fa era praticamente presente ovunque. L’azienda terminerà ufficialmente il supporto al software a partire dal 2020. Fino a quell’anno, la società statunitense rilascerà soltanto degli aggiornamenti essenziali sulla sicurezza così da impedire l’intrusione di virus e malware tramite il browser.

Flash è stato sviluppato da Macromedia nel lontano 1996. Sia quest’ultima azienda che il programma sono stati acquisiti da Adobe nel 2005. Adobe Flash ha contribuito alla diffusione su Internet di diversi contenuti multimediali come ad esempio giochi e filmati. Da qualche anno, però, ha iniziato a non essere più essenziale. L’adozione del software è diventata praticamente universale a partire dal 2000.

Adobe Flash

Adobe Flash: l’azienda ritirerà dal mercato il suo popolare software

Il Flash Player è stato impiegato in gran parte delle piattaforme per la riproduzione di video, fra cui anche YouTube. Purtroppo, la sua popolarità ha reso Adobe Flash il software perfetto per gli attacchi hacker in tutto il mondo. Negli ultimi anni, inoltre, altre tecnologie simili si sono rivelate più efficaci, meno complesse di Flash e soprattutto più sicure.

A partire dal 2010, Apple ha rifiutato di introdurre il supporto Flash nei suoi dispositivi poiché troppo esoso di risorse. Nel corso degli ultimi anni, poi, altre società hanno iniziato ad allontanarsi dal programma sia sui browser che sui sistemi operativi. Anche Google ha da tempo avviato il processo di separazione di Adobe Flash da Chrome mentre Microsoft lo disattiverà su Edge ed Internet Explorer a partire dalla metà del 2019.

L’utilizzo di Adobe Flash da parte degli sviluppatori di siti web è diminuito drasticamente. Tutte queste mosse hanno portato Adobe a smettere di aggiornare Flash a partire dal 2015. Da quell’anno, il software ha abbandonato le prime posizioni fra i programmi dedicati alle animazioni e allo sviluppo, fino all’annuncio di qualche ora fa che rivela a tutti la fine del supporto fra 3 anni.

Adobe Flash


Approfondisci con: in
FONTE: