Amazon avrebbe deciso di eliminare gli smartphone Xiaomi dal suo ampio catalogo online di prodotti. Il motivo di questa scelta risiederebbe nella scarsa affidabilità dei caricabatterie che non rispettano i requisiti di sicurezza imposti in Italia. Sappiamo come è difficile ottenere una buona garanzia sui device di Xiaomi poiché l’azienda cinese non vende ufficialmente i suoi smartphone nel nostro Paese.

Dunque, moltissime persone per acquistare un prodotto del brand asiatico si affidano agli store internazionali, a quelli presenti in Italia che importano dalla Cina, e ad Amazon che proponeva fino ai giorni scorsi una serie di terminali attraverso vari rivenditori terzi. Questa scelta potrebbe aver infastidito alcuni utenti che volevano affidarsi alla garanzia del noto sito di e-commerce per acquistare un prodotto Xiaomi.

Amazon smartphone Xiaomi non disponibili

Amazon: smartphone Xiaomi cessata vendita in data 20 ottobre 2017

Nei giorni scorsi, ad esempio, è stato proposto all’acquisto anche il nuovissimo Xiaomi Mi A1, ossia il primo smartphone Android One della compagnia cinese che sta avendo un grande successo, grazie a un rivenditore terzo. Il motivo di questa scelta sarebbe attribuita non tanto ai caricabatterie che Xiaomi include nella confezione ma agli adattatori per convertire la spina cinese in quella europea.

LEGGI: Come fare un reso ad Amazon, Guida.

Questi vengono inclusi nelle confezioni in viaggio verso il nostro Paese e spesso sono di bassa qualità. Nessun tipo di reclamo, quindi, per quanto riguarda gli smartphone Xiaomi. Ciò ci fa pensare, dunque, che i telefoni potrebbero tornare disponibili su Amazon molto presto non appena l’azienda avrà risolto le problematiche relative a questi accessori.

Amazon smartphone Xiaomi non disponibili
Xiaomi Mi A1

Ormai da anni Amazon si affida ai venditori terzi per vendere questo tipo di prodotti di provenienza asiatica. Visto il grande successo di questa categoria di dispositivi, il colosso dell’e-commerce ha deciso di spedire personalmente gli smartphone di alcuni brand (come ad esempio Doogee, Leagoo e Ulefone). Adesso non ci resta che attendere come si evolverà la situazione nelle prossime ore e se soprattutto Amazon Italia rilascerà delle note ufficiali al riguardo.