La giornata di domani segnerà un passo importante per la valutazione dei sistemi Android Wear 2.0 ed il supporto alle nuove piattaforme applicative per smartwatch intelligenti. Il 9 Febbraio 2017 è infatti la data scelta da Google per il rilascio ufficiale dei nuovi sistemi operativi da indirizzare ai wearable dei partner.

Tra le novità in arrivo e più in vista vi è senz’altro l’aggiunta al supporto dei sistemi Android Pay da volersi quale canale privilegiato per la gestione dei pagamenti card-less. Con un giorno di anticipo la società ha provveduto al roll-out della nuova applicazione ufficiale disponibile sul Google Play Store come provato dagli screen che seguono.

Il primo screen mostra la dicitura in evidenza “Hold to terminal”, ovvero sia l’indicazione dell’avvio della transazione. Il secondo mostra l’effettivo riconoscimento della carta collegata ed il terzo offre un riepilogo con tanto di indicazioni recenti sui pagamenti effettuati, gli importi, il beneficiario ed il riferimento alla data.  Android Pay app

Per poter utilizzare le funzioni di pagamento card-lesso offerte da Google per Android Pay è necessario munirsi di un telefono in grado di realizzare una comunicazione NFC (Near Field Communication). Le funzioni, per il momento, non si rendono attive qui in Italia, dove si attendono entro l’anno. Il sistema rende indubbiamente più rapida la procedura di pagamento che evita l’utilizzo di carte fisiche per le operazioni in negozio.

Android Wear 2.0 introduce anche il supporto alle app stand-alone che in tal senso rendono totalmente indipendente lo smartwatch dallo smartphone. In tal senso si sarà in grado di massimizzare l’esperienza di utilizzo smart senza prevedere l’ausilio di un telefono in pairing. Tutto viene gestito tramite la memoria interna dedicata all’indossabile.

I device che riceveranno il nuovo update sono: Huawei Watch, Huawei Watch for ladies, Moto 360 (2015), Moto 360 Sport, LG Watch Urbane 2nd Edition LTE, LG Watch Urbane, LG G Watch R, Polar M600, Casio Smart Outdoor Watch, Nixon Mission, Tag Heuer Connected, ASUS ZenWatch 2, ASUS ZenWatch 3, Fossil Q Wander, Fossil Q Marshal, Fossil Q Founder, Michael Kors Access Bradshaw Smartwatch e Michael Kors Access Dylan Smartwatch. Restano tagliati fuori invece i device Motorola che hanno abbandonato a pieno titolo il sistema Google.

Riuscirà il colosso di Mountain View a recuperare terreno su un OS Tizen che negli anni è riuscito a guadagnarsi il primato sulle adozioni dei dispositivi mobile? Lo scopirremo molto presto. Intanto rilasciaci pure tutte le tue impressioni al riguardo. Puoi scaricare l’app dal badge qui proposto:

Android Pay
Price: Free

LEGGI ANCHE: Google: in arrivo due nuovi smartwatch Android Wear 2.0