I ricercatori sono rimasti meravigliati quando hanno scoperto 400 strutture misteriose di pietra in Arabia Saudita. Queste, da quanto poi rivelato, risalgono a migliaia di anni. Gli esperti sono ancora incerti sullo scopo delle strutture, sebbene alcune di esse siano coperte da cupole di lava – una forma di tumulo in cui la lava si è asciugata, vicino ai vulcani.

Le strutture in pietra, chiamate “cancelli” in quanto assomigliano a dei cancelli quando viste dall’alto, sono state trovate in una regione nell’Arabia Saudita centro-occidentale, chiamata Harrat Khaybar. David Kennedy, professore dell’Università dell’Australia occidentale, che ha aiutato nella scoperta attraverso le immagini satellitari, ha dichiarato che “sono costruite in pietra, e sono pareti approssimativamente basse“. E aggiunge che “sembrano essere le più antiche strutture artificiali del paesaggio” e che “nessuna spiegazione ovvia del loro scopo può essere avanzata“.

google-earth

Harrat Khaybar dallo spazio

Le dimensioni dei cancelli variano in modo massiccio, da poche decine di metri ad alcune centinaia. Questi sono stati trovati quasi esclusivamente in campi di lava inospitali, con scarsa acqua o vegetazione, luoghi che sembrano tra i più inaccettabili alla presenza e permanenza della nostra specie. Per questo, secondo gli esperti, occorre fare un lavoro più approfondito sul campo per definire tale scoperta.

garrat-khaybar

Prima che questi cancelli venissero scoperti, i vulcanologi Vic Camp e John Roobol stavano mappando un’area della regione di Harrat Khaybar, con porte e strutture in pietra. Queste porte, come stimato, sono state costruite circa 7.000 anni. Harrat Khaybar è un campo vulcanico situato a nord di Medina in Arabia Saudita. Tuttavia, è probabile anche tali strutture siano ancor più vecchie di quelle scoperte di recente, poiché alcune di esse sono coperte da flussi di lava.

Come aggiunge Camp: “Osserviamo diverse aree in cui la lava è più fresca e sono prive di strutture [di pietra], anche se circondate da diverse strutture di pietra“.