Apple si è appena posta sotto i riflettori di un pubblico che ha accolto tutte le novità di iPhone X, un device che come abbiamo avuto modo di vedere in anteprima dall’evento promette esilaranti emozioni ed un nuovo layer di utilizzo che si incentra sulla sicurezza, la multimedialità e gli ambienti Smart legati a filo doppio con la realtà aumentata mobile.

Il nuovo hardware corrisposto al top di gamma si sposa appieno con la filosofia evolutiva del comparto software di Apple che con l’avvento di iOS 11 e di tutte le novità che ne sono seguitate hanno portato all’avvento di nuove e più aggiornate piattaforme.

iTunes 12.7 appena rilasciato per utenti Mac e Windows, ad esempio, introduce un nuovo contesto di utilizzo esplicitamente incentrato sulla musica, i film, i programmi TV, i podcast, gli audiolibri e quindi, in definitiva, sulla multimedialità più assoluta così come sancito dal changelog ufficiale che si accompagna alla nuova versione del platform. In aggiunta, Apple iTunes 12.7 si porta al supporto diretto per la sincronizzazione dei device iOS 11.

Secondo quanto riportato in via del tutto ufficiale il servizio Apple Music offrirà la possibilità di scoprire la musica insieme agli amici. I membri possono infatti ora creare profili e seguirsi a vicenda per visualizzare la musica che stanno ascoltando e le playlist che hanno condiviso.

Per quanto concerne invece i podcast questi verranno aggregati all’interno della macro-famiglia Apple Podcast che consentirà di ottenere un hub esplorativo interattivo con contenuti didattici gratuiti prodotti da scuole, università, musei e istituzioni culturali di spicco, tutti in un unico post.

Rispetto a quanto avveniva in precedenza la sincronizzazione delle app e della suonerie sui device iOS avviene ora scaricando nuovamente i contenuti senza il Mac ed utilizzando l’App Store o le Impostazioni Suoni in ambiente iOS. Si tratta di una strategia ben precisa che ha lo scopo di invitare l’utente al redirect sul nuvo App