La filosofia di Steve Jobs nonché quella di Apple stessa è sempre stata quella di produrre dispositivi che fossero altamente funzionali, ma che fossero anche dotati di un design perfetto in ogni dettaglio. La stessa cura che l’azienda ha messo in tutti questi anni nei propri prodotti sembra essere stata attuata per la costruzione del Apple Campus 2. Grazie alle infinite interviste di Reuters con alcuni dipendenti e manager del cantiere per la nascita del secondo quartier generale della azienda, ecco tutti i dettagli sugli interni del Campus 2.

Secondo quanto riportato nell’articolo di Reuters, Apple ha posto un attenzione maniacale per ogni dettaglio incluso nel proprio edificio, come ad esempio la totale assenza dei riflessi dei tubi e prese d’arie sulle vetrate. Ogni elemento del Apple Campus 2 rievocano i dettagli di progettazione dell’iPhone, come i pulsanti degli ascensori e le pareti dei bagni. Tutti i dipendenti sembrano concordare sulla maniacale attenzione della compagnia di Cupertino per i dettagli, con proporzioni per gli elementi studiati e ripresi da schemi dei prodotti Apple, a favore di un design elegante e preciso, quasi come essere circondati da migliaia di iPhone.

L’Apple Campus sarà un edificio di design

A quanto pare, per la costruzione del gigantesco edificio, Apple avrebbe richiesto il minimo livello di tolleranza consentita, cioè la differenza tra le misurazioni del progetto e le misure reali. Tenendo conto che nella gran parte delle costruzioni si considera un margine di errore pari a circa 0,3 centimetri, per l’Apple Campus 2, la società ha richiesto che anche per le superfici nascoste, la differenza fosse minore del valore standard. Inoltre, i dipendenti del cantiere avrebbero dovuto indossare guanti per evitare di rovinare i preziosi materiali dell’edificio.

apple campus 2 interni con dettagli maniacali

Secondo quanto riportato da alcuni manager i pannelli del soffitto sono realizzati con lastre di cemento lucidato, i quali hanno dovuto attraversare una serie di controlli prima di poter essere montati. Apple ha anche chiesto che le maniglie venissero riprogettate più volte per soddisfare una qualità più elevata degli standard comuni. Un manager ha rivelato che il disegno per la progettazione delle maniglie della porta è stato finalizzato per più di un anno e mezzo.

LEGGI ANCHE: Apple Watch: brevetto mostra la presenza di un caricatore integrato al cinturino

Il ritardo per l’inaugurazione del Apple Campus 2

Ma la cura meticolosa per ogni dettaglio dell’Apple Campus 2 per migliorare il progetto, si è scontrata con la realtà della costruzione, portando conseguentemente una serie di ritardi. Infatti, quando Steve Jobs ha annunciato per la prima volta l’edificio, si era predetto che sarebbe stato completato entro la fine del 2015 e ovviamente questo non è avvenuto. Per essere onesti, gran parte dei ritardi sono attribuiti alle fasi di regolamenti edilizi della città. Un episodio che ha portato numerosi ritardi alla costruzione è riconducibile alla progettazione delle porte all’interno delle camere.

Secondo quanto affermato, l’azienda ha voluto che ogni porta fosse perfettamente allineata con la parete, un elemento che è facile a dirsi ma molto difficile da attuare nella pratica. Apple ha anche dovuto discutere con i vigili del fuoco riguardo allo stile e alla frequenza dei segnali antincendio all’interno dell‘Apple Campus 2, che naturalmente hanno dovuto avere un aspetto minimalista e di design. Un capo dei pompieri rivela di aver dovuto presiedere a oltre quindici incontri sul dibattito per la segnaletica.

apple campus 2 dettaglio pannelli soffitto

In totale la compagnia ha stanziato un miliardo di dollari in più rispetto ai 5 miliardi di dollari di bilancio iniziale, solo per gli interni. L’Apple Campus 2 sarà ufficialmente inaugurato queste primavera che ospiterà oltre 13.000 dipendenti, andando ad affiancare il suo campus Infinite Loop.