Apple: iOS 10.3.3 nasconde un’importante funzione segreta

L’azienda di Cupertino ha introdotto con iOS 10.3.3 una funzione nascosta che potrebbe salvare il vostro smartphone

Come in molti sapranno, la settimana scorsa, Apple ha rilasciato un nuovo aggiornamento software minore per i suoi iPhone, iPad e iPod touch. Stiamo parlando di iOS 10.3.3. In molti solitamente sottovalutano questa tipologia di aggiornamenti. Parecchi utenti infatti, sono convinti che questi aggiornamenti minori non abbiano nessuna effettiva utilità nel migliorare l’esperienza utente. Anzi il più delle volte questi non aggiornano il proprio dispositivo perchè lo vedono come una perdita di tempo.

C’è da dire che chiunque abbia questo pensiero dovrà ricredersi ben presto. Infatti, il più delle volte, questi aggiornamenti minori, seppur non presentando cambiamenti sostanziali, aggiungono delle migliorie che risultano essere per alcuni aspetti indispensabili. Gli aggiornamenti di questo tipo vanno a “riparare” quelli che sono i bug sfuggiti agli sviluppatori nelle versioni precedenti. Ma non solo, la stragrande maggioranza delle volte, questi piccoli aggiornamenti servono per rendere più sicuri i dispositivi. E’ proprio di questo che oggi andremo a parlare. Infatti, con iOS 10.3.3, Apple renderà i suoi dispositivi nettamente più sicuri di quanto non lo siano adesso. Perchè ? Andiamo a scoprirlo insieme.

Apple: iOS 10.3.3 protegge i nuovi iPhone da attacchi hacker

iOS 10.3.3 appare un aggiornamento di poco conto. In realtà non è assolutamente così. Questo infatti nasconde una feature di grandissimo conto che prima era totalmente assente. Non si tratta di una caratteristica di poco conto. Anzi la mancanza di questa pregiudica fortemente la sicurezza del dispositivo che potrebbe essere attaccato da un qualsiasi hacker. Apple non ha parlato esplicitamente di questa caratteristica nelle specifiche dell’aggiornamento, non si sa il perchè. Si pensa che abbia deciso di non farlo per non allarmare tutti i suoi utenti che sono convinti di avere uno smartphone impenetrabile. Nonostante ciò, è molto importante essere a conoscenza di questa problematica. 

Apple iOS 10
Apple ha rilasciato iOS 10.3.3 la settimana scorsa. In molti ancora non hanno effettuato l’upgrade perchè lo considerano un aggiornamento di poco conto. In realtà è di estrema importanza per la sicurezza dei vostri dispositivi. Grazie ad iOS 10.3.3 infatti sarà possibile evitare attacchi hacker tramite l’utilizzo di rete Wi-Fi.

Esistono una serie di utenti che ogni qual volta la Apple rilascia un proprio aggiornamento software, anche di minor conto, lo passano in rassega al fine di scoprire tutte le novità che lo compongono. E’ proprio grazie a questi utenti che siamo venuti alla conoscenza di questa caratteristica “nascosta”. Nascosta perchè quando si apre la pagina di aggiornamento software di iOS 10.3.3 si legge solamente la voce “miglioramenti di sicurezza” che è presente il 99% delle volte che Apple rilascia un aggiornamento. Solo che in questo caso si tratta di un miglioramento davvero importante. In che cosa consiste ?

Apple: iOS 10.3.3 è molto più di un aggiornamento minore

iOS 10.3.3 protegge i modelli di iPhone che supportano questo aggiornamento da attacchi hacker. Prima di questo aggiornamento, infatti, i dispositivi erano altamente vulnerabili ad attacchi hacker attraverso la rete Wi-Fi. Si tratta di un’attacco che permette all’hacker di prendere pieno controllo del dispositivo. L’hack ha un nome particolare e viene definito “Broadpwn” ed è possibile in tutti i dispositivi che presentano i chip Broadcom WiFi, in particolare i modelli con i numeri di serie BCM4354, 4358 e 4359. Questi sono presenti sulla maggior parte dei modelli di iPhone attualmente in commercio (alcuni modelli di iPhone 7 e 7 Plus montano chip Intel).

iOS 10.3.3
Si tratta di una feature nascosta. Da come si può notare nella pagina di aggiornamento infatti, Apple ha solamente parlato di migllioramenti della sicurezza senza aggiungere altro. In realtà il miglioramento in questo caso risulta essere nettamente più importante e consistente di quanto non lo sia stato in precedenza. Ne vale la sicurezza del prodotto.

Di conseguenza, da ora in poi tutti i modelli in pericolo, con iOS 10.3.3 diverranno pienamente immuni da questo tipo di hack. L’unico problema è che gli iPhone che non supportano iOS 10.3.3 continueranno ad essere potenzialmente esposti al rischio di attacco hacker. Infatti iPhone 4S (che dovrebbe presentare un chip BCM4330), iPhone 4 (BCM4329) e iPhone 3GS (BCM4325) presentano tutti chip Broadcom che rendono il dispositivo vulnerabile agli attacchi. Nonostante questo non supportano l’ultimo aggiornamento Apple e quindi al momento non si può far nulla per sopperire a questo problema. Ciò che si spera è che l’azienda di Cupertino decida di rilasciare un aggiornamento speciale anche per i dispositivi più vecchi al fine di rendere sicuri anche questi.

L’attacco hacker non riguarda solo i dispositivi Apple

Per come abbiamo parlato finora sembrerebbe che il problema riguardi solo la Apple, ma in realtà non è così. I chip Broadcom BCM4354, 4358 e 4359 sono usati anche sulla maggior parte di dispositivi Android. Tra questi gli smartphone delle aziende HTC, Google, LG e Samsung. Di conseguenza non si tratta di un problema di un’unica azienda produttrice, ma piuttosto di un pericolo che riguarda l’intero mondo degli smartphone.

Alcune aziende infatti hanno fatto voce attraverso dei comunicati ufficiali della gravità di questo problema. La stessa Apple ha sottolineato la vulnerabilità che affligge i suoi dispositivi più datati che non possono passare ad iOS 10.3.3. Nonostante questo, nulla ha detto riguardo un possibile aggiornamento speciale proprio per questi ultimi. Stesso discorso per Google. Questa ha infatti annunciato di dover provvedere a migliorare i sistemi di sicurezza per la sua gamma di Pixel. Malgrado ciò spetta ai produttori di Android rilasciare un aggiornamento che metta al sicuro i dispositivi nel più breve tempo possibile. Anche in questo caso nulla ancora si sa sul possibile rilascio.

OLED display Apple
Non si tratta di un problema che affligge solamente gli smartphone di casa Apple. I chip Broadcom sono infatti presenti anche sulla stragrande maggioranza dei dispositivi android. Tra questi gli smartphone di Google, Samsung, HTC e LG. Di conseguenza non si tratta di un semplice problema che affligge un’unica azienda ma piuttosto di una falla di sicurezza che interessa l’intero mondo degli smartphone

Ciò che a conti fatti risulta certo è che iOS 11.3.3 rappresenta un aggiornamento fondamentale e di estrema importanza se si vuole avere un dispositivo sicuro. Sicuramente non si tratta di un aggiornamento perfetto ma senza dubbio migliorerà notevolmente l’aspetto riguardante la sicurezza del prodotto. Detto ciò, invitiamo tutti gli utenti Apple che ancora non hanno effettuato l’aggiornamento ad aggiornare il dispositivo al più presto.

Fonte: Forbes.com


Approfondisci con: in ,
FONTE: