iphone xs, xs max Apple

È successo, Apple ha finalmente annunciato i nuovi modelli di iPhone. Come l’anno scorso, si tratta di un trittico di smartphone caratterizzato da qualche novità, un design più simile ai dispositivi di altre compagnie e tante altre cose. Possiamo dividere questi iPhone in due categorie, quelli pensanti per una fascia più alta, l’Xs e Xs Max, e quello pensato per una fascia leggermente più bassa, l’Xr.

 

iPhone Xs Max e Xs

Il primo è il più grande telefono mai prodotto da Apple con il suo pannello AMOLED da 6,5 pollici con un rapporto di 19.5:9; si, è presente la lunetta iconica del modello dell’anniversario dell’anno scorso. Lo schermo è un Super Retina con densità di 458 ppi con una risoluzione massima di 2.688 x 1.242 pixel. Il secondo presenta un display uguale in tutto tranne che per la dimensione, 5,8 pollici, e la risoluzione, 2.436 x 1.125 pixel.

La compagnia ha deciso di fare a meno dello scanner delle impronte digitali. Con la scomparsa del pulsante fisico home e la presenza di un Face ID, hanno optato per evitare di posizionare il sensore per il Touch ID sul retro; scelte di design. Rimanendo sul pannello posteriore, troviamo una configurazione a doppia fotocamera i cui sensori sono entrambi da 12 MP. L’obiettivo più grande è un grandangolare con apertura f /1.8 mentre il secondo è un teleobiettivo con apertura f/2.4 e zoom ottico 2x e OIS. Quella frontale è un sensore da 7 megapixel con apertura f/2.2 che presenta una migliore qualità oltre che velocità.

Entrambi sono alimentati dall’ultimissimo processore di Apple, l’A12 Bionic con architettura a 7 nm che supporta banchi di memoria interna fino a 512 GB; i modelli partono da 64 GB ed è presente anche una variante da 256 GB. Il chip sfrutta sei core formato da 4 più grandi e due piccoli inoltre, la GPU presenta 4 core un nuovo motore neurale a 8 core. Il costo della versione Max è di 1249 euro mentre quello della versione normale è di 1149 euro (varianti da 64 GB); i preordini inizieranno domani mentre le spedizioni inizieranno il 21 settembre.