Apple risulta essere ancora una volta in vetta alle classifiche. Questa volta si parla di una particolare ricerca svolta al fine di prevedere quale fosse il marchio ai quali utenti sono più attaccati. Come è stato anticipato già nel titolo dell’articolo, Apple si posiziona al primo posto.

 Secondo le ricerche svolte, infatti, l’azienda della mela risulta essere la prima in assoluto in termini di “affetto”. Il risultato ? Se un utente inizia a comprare prodotti Apple difficilmente in seguito riuscirà ad accettare le altre aziende. Con la conseguenza che l’azienda di Cupertino continuerà a vendere sempre di più.

Apple: l’amore per il marchio è dovuto ad un blocco psicologico

Ebbene, lo studio va a constatare ciò che molti utenti della mela possono confermare. Se si diventa possessori di prodotti Apple difficilmente si riesce ad usare un device che non sia di sua produzione. Questo sarebbe dovuto ad un fattore psicologico, una sorta di blocco che impedisce di utilizzare prodotti di aziende diverse.

Apple love
Apple risulta essere l’azienda alla quale gli utenti sono più affezionati. A dirlo è stata una ricerca che ha coinvolto aziende appartententi a 15 settori differenti.

Effetto questo che si manifesta un po’ con tutte le aziende a cui gli utenti si “affezionano”. Per fare un esempio, se una persona si trova bene ad utilizzare un determinato prodotto, difficilmente lo cambierà con un altro per il semplice motivo che oramai è abituato a quel prodotto. Ciò si verifica in maniera molto evidente proprio con l’azienda della mela. E grazie a questo effetto ancora una volta Apple si aggiudica un primo posto in una classifica.

Leggi anche: Ufficiali i device Samsung con l’aggiornamento Nougat: delusione Galaxy S5 e non solo

Apple: prima tra centinaia di aziende

La cosa non può far altro che piacere all’azienda perchè oltre al soddisfacimento “affettivo” vi è un grande beneficio finanziario. Non a caso infatti le finanze di Apple sono sempre più floride. E’ proprio perchè sempre maggiori utenti non riescono a farne a meno.

Apple brand intimacy
Da come si vede in foto Apple risulta essere la prima in classifica con 77 punti. Seguita da Disney con 73,1 punti e Amazon con 71 punti.

La società che ha svolto il test è stata la MBLM e nell’assegnare i punteggi ha tenuto conto di varie costanti tra le quali anche l’influenza psicologica dei prodotti. I marchi più “intimi” sarebbero quelli che presentano crescita dei ricavi superiore alla media Standard & Poor 500. Apple ha totalizzato 77 punti e si aggiudica il primo posto sul podio, seguita da Disney al secondo posto con 73,1 punti e Amazon al terzo posto con 71 punti tondi. A completamento della Top 10 troviamo Harley Davidson, Netflix, Nintendo, Samsung, Whole Foods, BMW e Toyota.

Leggi anche: Apple, in Gran Bretagna le app diventano più care

Apple vincitrice in vari ambiti

I marchi trattati per la precisione sono stati 386 provenienti da 15 industrie differenti. Il tutto è stato accompagnato da un’intervista che ha riguardato 6.000 utenti di età compresa dai 18 e 64 anni. Bisognava assegnare un punteggio a vari ambiti di un marchio. L’azienda fa notare come la Apple sia arrivata prima in vari ambiti. In particolare si è aggiudicata il primo posto in valorizzazione, frequenza di utilizzo e rituale e identità.

Apple
L’azienda della mela risulta essere vincitrice in vari ambiti. Fattore questo che fa capire quanto il brand sia apprezzato dalla maggior parte degli utenti. E’ anche questo il motivo per la quale i profitti dell’azienda continuano a crescere.

“I marchi intimi richiedono un prezzo premium e godono di resilienza finanziaria rispetto agli altri marchi non intimi negli stessi settori” Queste sono state le parole di MBLB. Ovviamente da come si può intuire la casa della mela pare appartenere proprio alla categoria citata. Chiunque provi Apple per un periodo di tempo prolungato difficilmente riuscirà a farne a meno.

Leggi anche: Apple Academy Napoli: i 600 posti di lavoro promessi non ci sono più